Commenti all'articolo Campi profughi, è scontro tra Cento e Giordano

Torna all'articolo
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Morfabi59
Morfabi59
21 Febbraio 2019 23:01

Lombardia retata dei Carabinieri, arrestate 25 persone quasi tutti Nigeriani, alcuni dei quali richiedenti asilo, detenevano marjuana nel centro di accoglienza.
Spacciavano droga anche a minorenni.

artemide
artemide
21 Febbraio 2019 12:12

povero Cento, vittima della sua stessa ideologia.

Antonio
Antonio
21 Febbraio 2019 11:30

Fare un comizio? Cento fucilatelo senza se e senza ma. Fucilatene uno ne educherete cento.

daniele rossi
daniele rossi
21 Febbraio 2019 9:08

Ma questo Cento dopo aver contribuito alla rovina dell’ambiente, quando era uno dei guru verdi, ora vuol distruggere tutto il popolo italiano con la mafia nigeriana, non avrà qualche interesse anche lui come tutte le coop?

Giano
Giano
21 Febbraio 2019 7:11

Ma ancora perdiamo tempo e dedichiamo attenzione a personaggi come questo Cento?
Cercare il confronto, il dialogo o discutere con i comunisti è inutile. Come parlare con cani, gatti e galline. Cani e gatti vi guardano, ascoltano e talvolta sembra che capiscano quello che gli dite. Le galline magari non capiscono, però almeno fanno l’uovo. I comunisti non capiscono, non vogliono capire e non fanno nemmeno l’uovo; completamente inutili. Anzi, dannosi per l’ambiente; inquinanti e tossici come lo smog e la diossina.

Andrea Salvadore
Andrea Salvadore
21 Febbraio 2019 4:02

Il problema degli immigrati e della integrazione é bastante semplice. C’é posto per la immigrazione in Italia? Dipende da che tipo di posto, Qualificato e non qualificato.
C’é una definita ma non illimitata di offerta per posti qualificati per cui non ci sono cittadini pronti ad accettli o non sufficentemente preparati, ma la stragrande maggioranza degli immigrati non é qualificata per cui solo un prescelta di pochi individui potrá essere accettaa. In quanto ai posti non qualificati bisogna dire che ci sono sufficenti italiani non qualificati per occuparli. . Ci sarebbe la possibilitá teorica di crearenuovi posti di lavoro ma allora dovremmo decidere se lo facciamo per lo spettro di abilitá dei nostri disoccupati o per dei sconosciuti che verranno o che sono, per disgrazia loro e nostra, gia qui.
La scelta é facile, la caritá comincia in famiglia.