in

Cannabis libera. Ma chi fuma si paga le cure? - Seconda parte

Dimensioni testo

Ha perciò avuto buon gioco il leader della Lega Salvini a far osservare che è quanto meno surreale che, con una pandemia non ancora domata e un’economia da far ripartire, con tanti seri problemi di lavoro e di povertà, la sinistra pensi alle canne, alla transumanza sessuale e allo ius soli a buon mercato. Quanto poi alla morale, quella che imporrebbe ad uno Stato di non promuovere comportamenti dannosi per sé e per gli altri, siamo pure ben disposti a metterla fuori dal nostro discorso. Anche se è paradossale che l’attenzione quasi maniacale per la nostra salute fisica dimostrata per il Coronavirus sia poi messa tra parentesi quando si tratta di sostanze che certo bene a cervello, polmoni, e tutto il resto, non fanno. Anzi, facciamo così: se qualcuno deve fare delle cure per danni causati, direttamente o indirettamente, dalla cannabis, il servizio sanitario non gli paghi nulla, proprio come qualche testa lucida del Pd ha proposto di fare per i non vaccinati!

Corrado Ocone, 9 settembre 2021