Commenti all'articolo Caos scuola: che fine hanno fatto le “aule nuove” di Conte?

Torna all'articolo
guest
45 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stefano C.
Stefano C.
2 Settembre 2020, 8:38 8:38

In merito al titolo….. ma soprattutto che fine ha fatto Conte!!!

MarinaVB
MarinaVB
2 Settembre 2020, 8:09 8:09

Il 26 settembre è stato indetto uno sciopero dai Cobas e altre organizzazioni degli insegnanti per i problemi collegati all’organizzazione delle scuole.
Lamentano il fatto che permangono le classi pollaio perché non sono stati individuati nuovi spazi né sono state affrontate le ristrutturazioni di alcune scuole per la messa a norma, gli arredi arriveranno in ritardo (alcune scuole hanno provveduto in proprio alla fornitura, come le aziende che hanno anticipato alla cig), le assunzioni di 50.000 insegnanti che potranno essere licenziati in tronco in caso di lock down (come quei cattivoni delle partite iva che volevano i contratti a termine, guarda un po’).
Banchi con le rotelle sì sedie con le ruote no (devono appurare di chi sia la responsabilità nel caso in cui un bambino cadesse).
Intanto cominciano ad arrivare le prime richieste di esonero da parte degli insegnanti che rientrano nelle categorie a rischio ( ma non potrebbero effettuare la didattica a distanza dato che si parla di alternanza di classi in presenza?).
Queste questioni sono sollevate dal mondo del lavoro non dai soliti giornalisti schierati.
Forse non era meglio affrontare la questione in anticipo?
Perché in Italia dobbiamo arrivare all’ultimo momento ad affrontare i problemi?
Ma a che punto siamo con la progettazione dei piani di rinnovamento per poter accedere al programma di aiuti dalla UE?

lotenzo van perg
lotenzo van perg
1 Settembre 2020, 15:55 15:55

ho provato a cercarle..e le ho trovate ..insieme alla cancellazione delle accise sulla benzina..e ai 600.000 rimpatri..stavano cosi’ bene insieme..al caldo…

Paolo
Paolo
1 Settembre 2020, 14:28 14:28

E la Cina incredibile loro hanno lanciato
almeno pare il covid e questi sono già tutti tranquilli a scuola senza LA MASCHERINA GALLI INTERVIENI a scusate lui ha l’esclusiva su rete quattro ieri sere ennesima marcia indietro e avanti tutto con il terrore

Giuseppe Spotti
Giuseppe Spotti
1 Settembre 2020, 13:43 13:43

Giuseppi un furfante della politica

Mario
Mario
1 Settembre 2020, 13:26 13:26

Signor Rico,
una volta si diceva che una tale situazione avrebbe “fatto ridere” ma personalmente penso ad un vecchio film di Troisi “non ci resta che piangere”.
Saluti.
Mario

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

LA RIPARTENZA SI AVVICINA!

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli