in

Caro Draghi, non ceda ai chiusuristi

draghi speranza(1)
draghi speranza(1)

Dimensioni testo

Nel corso della conferenza stampa, convocata da Palazzo Chigi per fare il punto sulle ultime misure anti-Covid e per annunciare il provvedimento che rideterminerà i nuovi colori assegnati alle regioni, il premier Mario Draghi, affiancato dal ministro della Salute Roberto Speranza, rispondendo ad una domanda sulle parole di Salvini in merito alla riapertura in sicurezza delle attività chiuse, ha dichiarato: «Le chiusure sono pensabili o impensabili solo in base ai dati che vediamo sui contagi».

Eppure il leader della Lega aveva affidato ai suoi canali social affermazioni di buon senso a cui il premier Draghi poteva replicare senza il pregiudizio liquidatorio dei fanatici del sigillo. Così si è espresso Matteo Salvini: «È impensabile tenere chiusa l’Italia anche per tutto il mese di aprile. Nel nome del buonsenso che lo contraddistingue – e soprattutto dei dati medici e scientifici – chiediamo al presidente Draghi che dal 7 aprile, almeno nelle regioni e nelle città con situazione sanitaria sotto controllo, si riaprano (ovviamente in sicurezza) le attività chiuse e si ritorni alla vita a partire da ristoranti, teatri, palestre, cinema, bar, oratori, negozi. Qualunque proposta in Consiglio dei ministri e in parlamento avrà l’ok della Lega solo se prevederà un graduale e sicuro ritorno alla vita».

Un appello ragionevole che meritava almeno la disponibilità a verificarne la praticabilità. Forse l’adiacenza fisica all’esponente di Leu Roberto Speranza, che è un ortodosso fautore della dottrina “chiusurista”, lo ha vincolato ad un messaggio da cui trasuda scetticismo, mentre agli italiani occorre restituire una prospettiva di ripartenza senza cedere agli oltranzisti del lockdown. Limitarsi a prorogare le restrizioni alla mobilità e le inibizioni alla fruizione degli esercizi commerciali significa spegnere l’attivatore emotivo della fiducia per lasciarsi sopraffare dal disfattismo. D’altronde chiudere non comporta uno sforzo, anzi reiterare le restrizioni può risultare il sintomo di un disimpegno. Bastava il governo rossogiallo se si voleva ripercorrere lo schema esclusivo ed avvilente del lockdown.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
123 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
emanuele Battaglia
emanuele Battaglia
29 Marzo 2021 15:11

Con Speranza si muore 2 volte basta chiusure bisogna tornare a vivere se Speranza ha paura che stia a casa lui .

Umberto
Umberto
29 Marzo 2021 6:40

Pieno di falsificazioni. Quale il senso o l’interesse di tali ottusità distruttive per l’italia . Chi sta dietro?

Adelmo
Adelmo
28 Marzo 2021 15:57

Visto che queste restrizioni non hanno prodotto nulla di buono ma solo la distruzione dell’ economia oltre la morte delle persone per COVID sarebbe opportuno tornare alla normalità, e il “ministro “ Speranza farebbe bene che ascoltasse quei medici di base che hanno curato è guarito o loro mutuati con la IDROSSICLOROCHINA “approvata la somministrazione da parte del consiglio di stato “ e la VERMCHITINA

stefano
stefano
28 Marzo 2021 12:39

Dopo il 4 maggio,si denunciano,già sono partite centinaia di richieste per danno biologico,psicologico e quant’altro.

Sul fronte aiuti non si può fare nulla in quanto il paese VERTE IN BRAGHE DI TELA,ma su queste problematiche causate dalle chiusure c’è molto da fare .E non hanno molte vie di uscita…..ANZI….

Finchè la gente si limita a 4 commenti sui social (che è un classico del popoletto italiano ,urla di nascosto e poi scappa al primo bau) ,si va pco lontano…
Mai avere paura non contano nulla sono stipendiati con i soldi degli italiani a stare zitti a non fare nulla si fa solo il loro gioco. Tutto quì.
Su 10 cause 9 le perdono ma i giornali tacciono.

stefano
stefano
27 Marzo 2021 16:20

Ma se come dice Draghi le misure in un anno e mezzo hanno funzionato,come mai il paese tra 5 giorni fila dritto in lockdown per la sesta volta in 14 mesi?
Dovrebbe essere chiarito questo punto.
Draghi chiarisca a magari chiarisca anche come mai il piano vaccinale non si vede così come non si vede la campagna vaccinale….il tempo passa,corre e non lascia scampo.

claudioarmc
claudioarmc
27 Marzo 2021 16:08

Tutto chiuso meno le scuole alle quali gli alunni accederanno volando dato che i trasporti non sono stati potenziati; anche Draghi è un buffone come Conte

marco
marco
27 Marzo 2021 15:53

Secondo me subordinare le riaperture alla curva è comunque un errore. Bisogna riaprire con un programma preciso, da rispettare indipendentemente dai contagi e dai talebani delle chiusure. Senza se e senza ma. Unico possibile compromesso potrebbe essere legare le riaperture alla percentuale di persone vaccinate, ma non ad altro. Altrimenti non se ne uscirà mai più, visto che i suddetti talebani continuano a blaterare di varianti (ne vien fuori una al giorno) e di contagiosità anche dei vaccinati. Draghi ha l’autorità e il prestigio per imporre un simile piano. Si dia una mossa, altrimenti è la fine.

Franco
Franco
27 Marzo 2021 15:32

Noto con un certo stupore che l’invito di un tempo (quando governava Conte) che era solitamente “cialtrone riapri!!” OGGI è diventato “Caro Draghi non ceda….!”

Perché? Perché se fanno esattamente le stesse cose?
Perché?