in ,

Caro Porro, così il Corriere si giustifica per Saviano

Dimensioni testo

Caro Porro,

qualche giorno fa, dopo avere appreso della nuova collaborazione con Saviano, ho annullato il mio abbonamento al Corriere. Credo di non essere stato il solo ed oggi ricevo questa lettera dal direttore Fontana. Non le nascondo che già da titolo sono scoppiato a ridere.

 

Pluralità e indipendenza per offrirti un’informazione completa e affidabile

Gentile Lettore,

ho ricevuto la sua segnalazione riguardo l’arrivo al Corriere della Sera di Roberto Saviano. Mi dispiace molto per la sua reazione e spero possa ripensarci. Il Corriere nella sua storia ha sempre dato spazio alle voci più diverse del mondo giornalistico e culturale. Questo non ha mai messo in discussione il carattere di giornale liberale, pluralista e indipendente, caratteristiche che la direzione difenderà sempre con determinazione.
Sono sicuro che leggendoci nei prossimi giorni e mesi vedrà che questo impegno sarà rispettato.
La ringrazio per il suo messaggio

Cordiali saluti

Luciano Fontana

Direttore Corriere della Sera

Andrea Cesati, 14 gennaio 2021

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
66 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto Di Napoli
Roberto Di Napoli
28 Febbraio 2021 15:47

questo è un paese strano ove nel sottobosco accadono cose che noi umani non conosceremo mai. Cosa c’entra Saviano con il Corriere della Sera dove, ancora scrivono, giornalisti veri e molto apprezzati. Diciamocelo apertamente, Saviano era ed è rimasto un cronista di fatti di camorra, nel suo lavoro è stato più che bravo coraggioso, infatti è sotto scorta per aver pubblicato lo stato di famiglia della camorra, purtroppo nessun calabrese o cronista di mala ha osato ripetere l’esperimento con la ndrangheta. Saviano non è il Manzoni, Leopardi, è un cronista che ha perduto la sua libertà di uomo per amore della democrazia e della civiltà di tutto il popolo campano che ormai si è adattato a convivere con camorristi, guappi, spacciatori, esattori di pizzi, e tutto il mondo che circonda questa galassia. Ora anche quest’uomo che non può più mettere il naso fuori casa, ha diritto di vivere, di parlare, di scrivere e qualche volta anche di parlare dal pulpito degli Dei, è troppo lo sò, ma solo un peccato veniale.

anna maria tabacchi
anna maria tabacchi
17 Gennaio 2021 15:47

Pluralità e indipendenza …..Mmmmmm

anna maria tabacchi
anna maria tabacchi
17 Gennaio 2021 15:44

anche io non riesco a leggerlo più, è il giornale unico del virus…toglierò forse abbonamento…

Frankos
Frankos
15 Gennaio 2021 23:44

Corriere inguardabile e illeggibile, ora più che mai!!! Fontana lacchè di Coiro, altro che obiettivo e democratico!

Davide
Davide
15 Gennaio 2021 21:19

Sono un sostenitore del primo emendamento americano. Per lo stesso motivo smetterò di acquistare il corriere della sera.

Stefano
Stefano
15 Gennaio 2021 17:56

Una ragione per non leggere più il Corriere della Sera, assoldare uno pseudo scrittore di un’arroganza unica, che non permette mai un contradditorio, complimenti.

Fabio Bertoncelli
Fabio Bertoncelli
15 Gennaio 2021 15:17

Io sto meditando di sottoscrivere un abbonamento al Corriere della Sera per avere la soddisfazione di darne disdetta un minuto dopo.

giacobbe
giacobbe
15 Gennaio 2021 8:48

Ho comprato il Corrierone per decenni.
Da tempo ho smesso, con l’arrivo di Saviano i fatti mi danno ragione.