Commenti all'articolo Caro Porro, io sono allo stremo, la Pa se la gode

Torna all'articolo
Avatar
guest
58 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Patrizia
Patrizia
25 Marzo 2021 22:15

Ciao Nicola non possiamo più andare avanti così dobbiamo riaprire le scuole e tutte le attività è passato un anno e così non abbiamo risolto niente speriamo nei vaccini non si può continuare così non si può sbagliare sui vaccini!!!

Andrea
Andrea
25 Marzo 2021 17:41

Caro sig. Gianni, sa che differenza esiste ta la PA e il privato? Moltissimi aspetti ed ora in mente mi viene da scrivere queste differenze, poi per le altre…….. Se una persona lavora nella PA e diciamo lavoricchia non corre nessun rischio, chi lo licenzia? Anche se esiste una legge che non viene applicata se non in casi così rari che fanno scalpore e finiscono sui media. Nel privato la situazione è diversa, il posto di lavoro per chi lavoricchia sparisce in fretta. Dimenticavo l’evasione…… in parte ha anche ragione, ma vediamo un po’ che io sappia un privato non si mette in malattia per lavorare in nero, nella PA succede spesso e diciamo che è un fenomeno marginale tanto per non farlo pesare in questo momento. Il vero scandalo lo sa chi lo certifica? Bene credo che lei abbia sentito nominare anche solo una volta l’ISTAT, L’Istituto nazionale di statistica è un ente pubblico di ricerca italiano, BENE QUESTO ISTITUTO HA CERTIFICATO CHE L’EVASIONE è SI DI 110 MILIARDI DI € DEL SETTORE PRODUTTIVO O COME DICE LEI LE PARTITE IVA, MA HA PURE CERTIFICATO CHE LA PA SPRECA 200 MILIARDI DI €! Ecco vede l’evasione fa lievitare le tasse a chi le paga ed allora molti suoi colleghi a qualsiasi titolo fanno lievitare enormemente le tasse per almeno… Leggi il resto »

Giulio Santamaria
Giulio Santamaria
24 Marzo 2021 19:41

Senza girarci troppo intorno. Ci sono due Italie. Quella che lavora e quella che fa finta di lavorare o non lavora affatto. È veramente triste ma è così. Ma guai a farlo notare. Se i soldi non ci sono non dovrebbero esserci per nessuno. E allora se siamo in crisi, blocchiamo i pagamenti, dimezziamo gli stipendi di tutti gli statali e sovvenzioniamo le partite Iva tutti i mesi e i proprietari di immobili in affitto (perche se uno ha lavorato una vota per comprarsi un immobile e affittarlo non può essere colpevolizzato). Perché CON POCO SI VIVE CON NIENTE NO!!

Marcus
Marcus
24 Marzo 2021 14:02

A volte sono incantato dall’ innocenza di molte persone che non hanno ancora perpecito l’idea che viviamo in un Paese stile ex Jugoslavia! Avevamo un Craxi, un Berlusconi ,un Bossi per ribaltare la situazione e avvicinarci a una logica politica centro/europea di “vero socialismo” pro popolo ma ,complice sia i Media che gli elettori , sono a torto o ragione stati spodestati a suo tempo dai fautori dell’attuale Status Quo . Partiti vari che cambiano nome,simboli ecc. ma di fatto sono ,e sempre saranno, ideologicamente i portatori di una sinistra novecentesca! De gustibus ecc.