Commenti all'articolo Caro Porro, lo Stato mi ha negato pure la cassa integrazione

Torna all'articolo
Avatar
guest
15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Davide
Davide
7 Febbraio 2021 12:50

Buongiorno,
mi autocommento per fare due precisazioni doverose. La prima è che dopo lo spavento iniziale e dopo reclami e richieste dal nostro ufficio paghe la cassa integrazione è stata concessa.

La seconda, più importante ancora se vogliamo è che non si pensi che io voglia andare in qualche modo contro i miei dipendenti, che sempre hanno fatto e dimostrato affidabilità, correttezza e dedizione, molto importante specie nel mio campo. Il concetto fondamentale che volevo esprimere è che lo Stato, invece di obbligarci a far stare a casa i dipendenti per poter usufruire della cassa integrazione e quindi un sollievo per l’azienda (cit. Netflix e patatine) se ci desse la possibilità a noi di fare lavorare con dei sussidi seri o abbattendo il costo del lavoro, dandoci ad esempio la stessa cifra che danno per la Cassa per i dipendenti che già si hanno potendoli far lavorare, sia i dipendenti che noi sceglieremmo di lavorare e non stare a casa! O quantomeno sarebbe una pianificazione e una scelta nostra. Vogliamo lavorare, il modo lo troviamo noi!

A.L.
A.L.
15 Gennaio 2021 17:13

A Davide Scilabra.
Solidarizzo con Lei e con ogni parola della Sua lettera.

Franco
Franco
15 Gennaio 2021 14:54

La prossima settimana il governo farà approvare dal parlamento uno scostamento ulteriore di bilancio di oltre 30 miliardi di euro per i ristori alle partite IVA.
Ma la smettiamo di raccontare BALLE?
Ma smettiamo con queste lettere RIDICOLE?

Gianluca
Gianluca
15 Gennaio 2021 11:14

Su, coraggio, anche ieri hanno deliberato un extradeficit di 32 miliardi per ristori, i soldi vedrà che arriveranno, seguiti a ruota da una montagna di debiti che nessuno potrà mai ripagare, nemmeno giocando alla Ruota della Fortuna (un paio di esperti li abbiamo).