in ,

Caro Porro, sono scappato dal regimetto

covid fuggire
covid fuggire

Dimensioni testo

Caro Porro, sono scappato.
Io e la mia compagna, che condivide i miei pensieri, amiamo passare il nostro tempo libero facendo lunghe passeggiate in zone di collina o di montagna, senza assembramenti, quindi senza possibilità di diffusione di contagi.

Vista la situazione, abbiamo lasciato una bella e accogliente casa vicino al posto di lavoro, abbiamo preso una piccola casetta con un po’ di terreno in una piccolissima frazione in collina, e ci abbiamo messo la residenza (per essere ligi alle regole).

Lei è un bravo e famoso giornalista, e può combattere per le sue idee, ma io cosa altro potevo fare? Era l’unico modo per non riconoscere “a loro” il diritto di determinare totalmente il mio tempo e il mio spazio.
Ho sofferto per i morti. Conservo ancora la mail con cui in marzo mi offrivo a titolo volontario e gratuito per aiutare gli infermieri (offerta non accettata perché sono medico, sì, ma veterinario…).

Ora faccio tre ore di viaggio al giorno per lavoro, ci scaldiamo con una piccola stufa (nella fretta dei preparativi la casa non è ancora attrezzata) e la vita è meno comoda, ma non siamo pentiti: quando ci alziamo dalla finestra vediamo gli Appennini, sono passati i colori dell’autunno, e ora i colori dell’inverno, che ci ripagano del fatto che a volte dormiamo con 12 gradi. Eppure ancora cerco tra quei colori… Mi aiuti lei, caro Porro, che colore ha la libertà?

Carlo Maria Barcheri, 16 dicembre 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
38 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Ermete
Ermete
24 Dicembre 2020 23:50

Patetici ?
E certo!
Meglio una bella camminata in una bella periferia tra il degrado e tra i rari negozi ancora aperti per poco o peggio rintanati dentro la casetta di 50 mq con il coprifuoco e il televisore che sparge terrore a tutte le ore. Camminare all’aria aperta è morire di pizzichi ed invece starsene con la mascherina pure all’aperto è il massimo della goduria.
L’odio della sinistra per chi cerca di non vivere da schiavo mi fa sospettare (ma è evidente)sempre che vogliano in realtà polli da spennare per mantenere un esercito di parassiti che stanno li in attesa del DPCM che gli risolva la vita. Purtroppo la sinistra ha spinto per creare metropoli sempre più invivibili (queste si con l’assembramento che dicono a parole di non volere) per avere una massa di parassiti manovrabili e pronti a vendersi per un piatto di lenticchie (i più) e qualche ricco posto garantito (per i più furbi).

Antonino
Antonino
24 Dicembre 2020 10:45

Quello che si evince nello scenario descritto è come vivere in un film visto alla TV seduti sul divano divano in salotto. Un sogno che in ognuno dentro di noi abbiamo nel cassetto della nostra fantasia. In momenti come quelli che stiamo vivendo, questo modo di ricercare un altro vivere non è da condannare, ma è ammirevole per continuare a vivere e lavorare. Non è bello sempre criticare, ma è bello crederci nei propri ideali, per combattere tutte le pandemie. La critica distruttiva, quella è una pandemia indistruttibile che nessun anti-virus può sconfiggere.

Marina Lanza
Marina Lanza
24 Dicembre 2020 8:18

Una scelta che fanno in tantissimi in tutto il mondo. Anche NY si è svuotata.. Si sta in città per i servizi e le opportunità, se diventa una gabbia di serrande abbassate, che chissà se si rialzeranno… oltretutto lui fa il veterinario, non dovrebbe avere difficoltà a trovare un nuovo lavoro lì. Una scelta coraggiosa e condivisibile.

Corsaro Nero
Corsaro Nero
23 Dicembre 2020 18:54

Se andiamo in cerca della libertà vuol dire che l’abbiamo persa e questo è gravissimo………..

Nella
Nella
23 Dicembre 2020 16:57

Beh passi x la p 38 (io ne ho 2) ma se ti trovano + di 200 colpi sono previste le manette.afferrato il concetto?) L’alternativa é il revolver (troppo tempo x caricarlo)

Nella
Nella
23 Dicembre 2020 16:42

Bravo Paul CONCORDO ed approvo la scelta coraggiosa di questi ragazzi…x il resto Romanaccioo alias Kim (sonola stessa persona) x di + sono 2 cretini.

Leonardo
Leonardo
23 Dicembre 2020 15:55

Guarda questi due mano nella mano! Patetici!
Due anime innocenti e pure che fuggono dalla dittatura sanitaria!
“Morirano di pizzichi” dopo una settimana? Ai posteri l’ardua sentenza.

Mike the Navigator
Mike the Navigator
23 Dicembre 2020 12:36

È cosi.. commuove trovarsi di fronte tanta serena determinazione. La libertà desiderata, sentita e vissuta ha TUTTI I COLORI DEL CREATO ciascuno scelga quello che meglio gli si addice