Commenti all'articolo Caro Porro, sulle mascherine c’è l’inganno: mi obbligano a indossarla

Torna all'articolo
Avatar
guest
77 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Carmelo
Carmelo
20 Maggio 2022 17:13

In Italia c’e’ purtroppo una larga maggioranza di ” persone” che sono ormai andate e le pecore in confronto sono leoni, di cosa si stupisce, si giustificano che bisogna rispettare la legge, personalmente non sono assolutamente daccordo,hanno cavalcato la paura di questi poveracci per sottometterli ed avere il loro consenso, nulla di scientifico, ma solo sporca politica, la loro paura o stupidita’ è la forza di questi peggiori che ci governano, rialzate la schiena e pensate. Dopo due anni di flop come si fa a parlare di efficacia di mascherine e sieri scaduti, su cui hanno messo anche il segreto militare, SVEGLIATEVI, o dormirete per sempre

Giovanni Z.
Giovanni Z.
5 Maggio 2022 9:11

Sei stata troppo condiscendente. Le aziende private e i negozi devono ancora imporre la mascherina ai propri dipendenti, ma non ai clienti, per i quali è solo “raccomandata”, per cui ogni cliente può decidere se metterla o meno. La prossima volta portati una copia dell’ultimo decreto e, se l’esercente insiste, chiama un vigile. Può essere fastidioso e stressante stare a polemizzare, ma magari nemmeno i titolari e i commessi si informano bene: inutile prendersela con loro, ma mettergli sotto il naso il testo di legge può essere utile anche per uscire fuori da questo condizionamento puramente psicologico.

Liuba
Liuba
4 Maggio 2022 19:49

Consegnare ai nostri figli un mondo dove per essere “liberi ” o “giusti” bisogna farsi fare le iniezioni di qualche farmaco obbligatorio di dubbia utilità… i nostri bisnonni, i nostri avi, che hanno combattuto per la libertà, si stanno ribaltando nelle tombe a vedere che mondo siamo diventati, che generazioni di parassiti adulti ed egoisti adulti, hanno partorito.

Liuba
Liuba
4 Maggio 2022 19:44

Ero, sono, e resterò una no pas, e no vax convinta. Anche perché, per come sono andate le cose non ci sono dubbi, la pandemia del covid è stata una malattia si, influenzale si, con un tasso di mortalità bassissimo, ingigantita volontariamente… certamente. Ribellarsi, è l’unica strada per farla cessare. Personalmente lo reputo una battaglia per la libertà. Accettare che per essere “liberi” bisogna farsi fare delle iniezioni di un farmaco “magico”, è una cosa di una gravità enorme e, per quanto mi riguarda, inaccettabile.