in

Caro Porro, ti spiego come evitare il caos burocratico sulle baby sitter

baby sitter

Dimensioni testo

: - :

Buongiorno,

ho visto con piacere su YouTube la puntata di ieri relativo al Decreto Trasparenza. Purtroppo, è come stato detto da Nicola Porro: la lettera di assunzione della baby sitter (o di una badante o di una colf o comunque di una persona addetta alla casa o alla cura di un disabile) deve contenere tutte quelle cose.

Ne parlo con una certa competenza perché sono un commercialista e qui a studio ci siamo posti il problema di come compilare o far compilare ai nostri clienti le lettere di assunzione. Per fortuna, c’è una circolare dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro nella quale, grazie a un funzionario meno burosauro di tanti altri, si è capita la difficoltà nella compilazione delle lettere di assunzione.

Si è così stabilito che non c’è bisogno di elencare puntigliosamente tutte le indicazioni contenute nel Decreto Trasparenza, ma, per ciascuna di esse, è sufficiente indicare che si fa riferimento al corrispondente Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.

Due brevi annotazioni:

1. Il Decreto Legislativo è stato approvato il 29 giugno 2022 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 29 luglio 2022. Poiché una norma, se non diversamente indicato, entra in vigore dopo il quindicesimo giorno dalla pubblicazione in Gazzetta, quel Decreto è entrato in vigore il 13 agosto. Quando l’ho letto ho pensato fra me e me: ma qual è quel burocrate geniale che non si è reso conto che un Decreto di quella portata entrava in vigore a ridosso di ferragosto e in pieno periodo di ferie?

2. Un po’ malignamente ho pensato che molti, trovandosi in difficoltà e temendo di sbagliare, si rivolgeranno ai CAF che sono utili per tantissimi adempimenti (pensioni, 730, istanze particolari) ma a volte sono delle macchine mangiasoldi (a spese nostre ovviamente, poiché i compensi ai CAF sono pagati o dallo Stato o dagli Enti Pubblici interessati).

Con i miei più cordiali saluti,

Guglielmo Cernò