in

Casarini contro l’inchiesta sulle Ong: “Non parlo con voi, vergognatevi!”

Dimensioni testo

Durante l’ultima puntata di Quarta Repubblica siamo andati a cercare Luca Casarini, capo missione della Ong Mediterranea, per fargli alcune domande e chiedergli spiegazioni sull’inchiesta che abbiamo fatto qualche settimane fa sulle false diagnosi a bordo delle Ong che lo riguarda direttamente. Sentite, in questo servizio, cosa ci ha risposto…

Dalla puntata del 30 settembre 2019

Guarda anche:

Ong, lo scandalo delle false diagnosi

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
42 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
trackback
"L'Ong pagata per trasbordare i migranti": l'accusa choc dei pm di Ragusa - Nicola Porro
1 Marzo 2021 15:18

[…] L’indagine ragusana ipotizza i reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di violazione delle norme del codice della navigazione. Ci sono quattro indagati, tra soci, dipendenti e amministratori della società proprietaria e armatrice della Mare Jonio. Tra essi, ci sarebbe anche il noto “gruppettaro” Luca Casarini. […]

carlottacharlie
carlottacharlie
5 Ottobre 2019 20:44

Sbruffone, se tu avessi letto sapresti scrivere.

carlottacharlie
carlottacharlie
4 Ottobre 2019 18:48

Sei talmente stolto che le tue parole non le reputo insulto, mi sei indifferente una zanzara a cui dare una sberla per scacciarla, un inutile essere.
Scommetto che tu sei uno di quelli rossi che parlano d’aiuti all’umanità e non sborsi un cent. non spendi il tuo tempo per il tuo vicino che magari ha bisogno, ti riempi la bocca di idiozie già che per te contano i neri a cui dedichi parole e pretendi siano gli altri prendersi carico del mondo.
Fai un favore a te stesso, fai bella figura tacendo, chè quando parli fai pietà
Le razze esistono balordone, sei talmente obnubilato dal “politicamente corretto” che hai perso il senno intellettivo. Se tu ti senti “un mondiale stolto” il problema è tuo già che la cultura ti fa difetto.

Francesco
Francesco
3 Ottobre 2019 15:23

Se facciamo parlare anche casarini (e lo scrivo minuscolo volutamente) vuol dire che siamo un paese proprio allo sfascio

carlottacharlie
carlottacharlie
2 Ottobre 2019 21:48

….a chi abbiamo vicino e non al mondo.

carlottacharlie
carlottacharlie
2 Ottobre 2019 21:44

Un Casarini cretinetti? Suvvia, siamo seri. Mi capitò sentirlo anni fa durante un intervista, una mente obnubilata da troppi stravizi ed oggi, essendo passati anni si ritrova col cervello bruciato. Lui dice di salvare vite ma la verità è che ha trovato il modo di sbarcare il lunario senza sgobbare in fabbrica, il solito scaltro rosso. Quanta demagogia da poveretti con la balla del salvare vite, nessun nero ha bisogno d’essere salvato, troppo difficile da capire? Loro partono ben sapendo che qui non troveranno nulla, non un lavoro, una casa, solo centri d’accoglienza o strada. Lo sanno eppure vengono, qualche dubbio non incrina le menti semplici? Pagano migliaia di dollari o euro, tutti partono con gli iphone che anche da loro costano, sicuramente non come da noi ma costano, troppi di loro sono considerati delinquenti nei loro paesi e sanno che prima o poi li rimetteranno nelle gattebuie nere ed allora vengono qui, sanno anche che i paesi europei li vogliono scolarizzati, e tra loro ce ne sono pochi, in numero impressionante arrivano senza documenti per il semplice fatto che non vogliono essere riconosciuti come farabutti. Un piccolo sforzo, qualche dubbio, qualche informazione alla fonte aprirà qualche cervellino, o no? Personalmente ho sempre preferito aiutare i miei connazionali, vuoi facendo studiare i loro figli, vuoi aiutandoli a pagare le spese… Leggi il resto »

gianfranco benetti longhini
gianfranco benetti longhini
2 Ottobre 2019 19:47

SONO CRESCIUTO IN AFRICA PER 31 ANNI, E RISPETTO L’ AFRICANO COME “TUTTE” LE PERSONE.
MA LE BALLE DI CERTE PERSONE MI RATTRISTONO. HO SALVATO ANCHE DUE FRATELLI DELLA TRIBU XHOSA, LA STESSA DI NELSON MANDELLA, E QUI IN ITALIA HO AMICI CON LA PELLE DIVERSA DELLA MIA. DUNQUE VORREI UNA RISPOSTA A QUELLO CHE SEGUE.

Ho controllato nel dizionario il significato della parola “NAUFRAGO” , e penso che persone che salgono da terra ferma sui gommoni con carburante limitato, e cellulari per chiamare le navi in vicinanza, non rientrano nella classifica di naufrago.

Non SALVIAMO rifugiati, andiamo solo ad accoglierli dove sanno che saranno portati nel nostro paese, SAPENDO che è tutto organizzato.

Al momento, la politica di aiutare questi migranti economici nel loro paese, è l’unica vera soluzione, e dunque consiglio a tutti di vedere il film di Roy Beck intitolato “Immigration & Gumballs” che si trova su YouTube, ed è anche disponibile in lingua italiana.

Francesco Presta
Francesco Presta
2 Ottobre 2019 19:11

Ma si vergogni lui. Che personaggio di m****