in

“Contro Salvini solo zecche”. E Cento aggredisce Ruggieri

Dimensioni testo

Sabato scorso si è tenuto a Catania il tanto atteso processo nei confronti di Matteo Salvini per il caso Gregoretti. Un processo che ha letteralmente diviso l’opinione pubblica. Quel giorno Catania ha infatti assistito a due diverse piazze: quella in sostegno dell’ex ministro dell’Interno e quella che invece da sempre lo descrive come un “fomentatore di odio”. Il servizio di Quarta Repubblica.

Al rientro in studio si accendono gli animi tra Andrea Ruggieri di Forza Italia e Paolo Cento di Sinistra Italiana.

Dalla puntata del 5 ottobre 2020

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
89 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Aldo
Aldo
8 Ottobre 2020 11:55

“Quattro zecche”! Oltre a quella minacciosa lì presente, sarei curioso di sapere chi sono le altre tre!

Tannino
Tannino
8 Ottobre 2020 1:34

Cento e Vauro Senesi (nonostante la successiva giravolta, un po’ “perculatoria”, un po’ da libro cuore – non tanto credibile – di quest’ultimo) sono i due che dimostrano quale sia il vero volto ed il concetto di democrazia della gente di sinistra. Gente pronta alle botte, alla violenza (non solo verbale), come qualsiasi cafone che, quando viene sopraffatto intellettualmente, non avendo più argomentazioni con cui ribattere, non gli riesce altro di meglio che sopraffare fisicamente l’avversario (anche se non è detto che, anche in quell’ambito, la cosa gli vada a buon fine…).

Ogni giorno mi accorgo che Augias ha sempre più ragione: essere di sinistra è più difficile, perché… “Quelle spinte istintive (tipiche della destra, ndr.) vengono invece moderate e indirizzate magari meglio dal ragionamento e dalla conoscenza degli argomenti e da un senso nobile di altruismo, tipico della sinistra”.

Sandro Cecconi
Sandro Cecconi
7 Ottobre 2020 20:10

E ora la “mazzata finale” per Cento che Ruggieri sa molto bene come viene appellato a Roma.
Infatti questo individuo si è inalberato in quel modo scomposto e tracotante perché è il termine che usano comunemente nella capitale per identificarlo, non di certo per proteggere quei gruppettari di Catania che erano solo quattro scafessi e sfigati.
Mi è piaciuto Ruggieri poiché lo ha provocato e cotto al punto giusto.

RENATO
RENATO
7 Ottobre 2020 18:10

Vorrei anche aggiungere che queste zecche sinistrate ,che pensano di avere la verita’ in tasca, sono le stesse che ovunque vada Salvini a fare i suoi comizi si mettono a manifestare,fischiare, urlare per impedirgli di parlare. Mai nessun articolo o servizio televisivo condanna questa vergogna che è la chiara dimostrazione di quanto i sinistri siano antidemocratici e illiberali. Riprendendo un pensiero di Porro “all’inferno si scende a piccoli passi” in Italia nessuno si sta accorgendo come la prepotenza e l’oppressione si stiano facendo strada con questo governo

Corsaro Nero
Corsaro Nero
7 Ottobre 2020 17:46

Lo squallore infinito di vedere veramente quei quattro imbecilli, altro che zecche, blaterare sciocchezze e fare manifestazioni di una volgarità assoluta come solo i sinistrati sanno fare fa veramente capire a che livello di bassezza siano arrivate certe persone il cui cervello viene solo riempito all’ammasso da iniezioni di odio e di ignoranza refilato dalle loro cosi dette ‘classi dirigenti’……..e poi ci lamentiamo se l’italietta rossa va male…….con gente così cosa pretendete?………

Orazio
Orazio
7 Ottobre 2020 17:05

DIMENTICAVO….DIREI A CENTO E I SUOI AMICI…COSIDDETTI…ZECCHE…(CATANESI)…ANCHIO SONO DI CATANIA..E CONOSCO LA REALTA DELLA MIA CITTA…..PERCHÉ NON ANDATE A MANIFESTARE NEI QUARTIERI DOVE COMANDANO I CLAN MAFIOSI…CHE STROZZANO LA CITTÀ…PAURA NÉ….VI PIACE VINCERE FACILE…POI SI COMPORTANO COME I SQUADRISTI DEL VENTENNIO…CHI NON LA PENSAVA COME LORO..ERANO BOTTE..(SE ANDAVA BENE)..E SPACCAVANO TUTTO….E SI FANNO CHIAMARE …DEMOCRATICI..!!!!.ALLA FACCIA

ORAZIO
ORAZIO
7 Ottobre 2020 16:43

CENTO..LASCIAMO PERDERE…UN DEPUTATO CHE TIFA X UN TERRORISTA(VIGLIACCO ASSASSINO)….COSA VUOI PRETENDERE…OVVIO CHE SONO CONTENTI CHE HANNO ELIMINATO I DECRETI SICUREZZA…MA INVEDE DI SPUTARE SENTENZA UNO LEGGE…VEDE CHE X I CLANDESTINI SONO UNA MINIMA PARTE DEI DECRETI…GLI ALTRI ARTICOLI ERA X LA SICUREZZA DEI CITTADINI…X LE FORZE DELL’ORDINE…X I VIGILI DEL FUOCO…MA TANTO AVVOI CHE FATE PARTE DEL PARTITO ANTIPOLIZIA…CHE VE NE FREGA(COME NEGLI ANNI 70-80 CON LE BR…NE CON LO STATO NE CON I TERRORISTI)..TUTTI QUELLI CHE ESULTANO NON GLIENE FREGA UN MAZZA DEI CLANDESTINI…SONO ANTI ITALIANI…L ìIMPORTANTE ELIMINARE …POLITICAMENTE(SPERO)..SALVINI..PREMETTO SONO DI DX… NON SONO DELLA LEGA. VEDO LO STESSO ANDAZZO CHE SFOGGIO NEL TERRORISMO..OVVIAMENTE ROSSO….ANDANDO AVANTI COSI…SPERO DI NO CON TUTTO IL CUORE…QUEGLI ANNI LI HO VISSUTI TUTTI…ANCHE SULLA MIA PELLE..CON TUTTI I PROBLEMI SOCIALI..ECONOMICI..SICUREZZA X IL POPOLO..LA PRIORITA’ ERANO I DECRETI SICUREZZA…DICONO…DA OGGI L’ITALIA E’ UN PAESE CIVILE…SI MA VALLO A DIRE A CHI SI DANNA DI PORTARE IL PANE A TAVOLO X I PROPRI FIGLI…PIU’ IL PERICOLO DEL VIRUS CINESE(LO SO NON SI PUO DIRE..MA LO DICO LO STESSO…CINESE)..LA GENTE E’ ESASPERATA.

Alberto Stefani
Alberto Stefani
7 Ottobre 2020 15:14

Caro Cento non siete Quattro zecche , ma bensi zecche