Commenti all'articolo Cosa ci insegna il crollo di Apple in borsa

Torna all'articolo
Avatar
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Leonardo Canella
Leonardo Canella
11 Gennaio 2019 16:25

Ora è rimasto solo il popolo africano (vergine tecologicamente) apprezza e si nutre della grande mela….

Luigi Cestaro
Luigi Cestaro
8 Gennaio 2019 14:23

E se fosse anche il costo proibitivo dei pc oltre che quello dei telefonini Apple?

Roberto
Roberto
7 Gennaio 2019 9:15

Sottoscrivo pienamente quanto esposto. Ho lavorato una trentina d’anni per una multinazionale. Negli ultimi anni il MARKETING ha sempre più assunto un fare “arrogante” condito da un eccesso di presunzione di onnipotenza. Ho ricordato più volte a questi “presuntuosi” che il vero PROPRIETARIO di una ditta è e resterà sempre il CLENTE ! Non esistono ditte senza CLIENTI … meditate gente!

Roberto Montemurro
Roberto Montemurro
6 Gennaio 2019 17:31

Bello e corretto. Ma va cosi’ nel mondo: squadra che vince non si cambia. E tutte le imprese di tecnologia “leggera” fanno gli stessi errori (al momento salvo le grandi industrie farmeceutiche e le grandi industrie aeronautiche).
Nella tecnologia leggera dopo un po’ di anni la squadra che vince comuncia a perdere. Inevitabile.

In Cina hanno capito che il telefonino non e’ solo una macchina fotografica, ma ora tornando da Shanghai ho scoperto che in citta’ erano spariti i Bancomat… nessuno usa piu’ il denaro. Tutti mostrano nello scanner il loro codice QR del telefonino: finanza rivoluzionata!

Forse i Cinesi staranno gia’ studiando a come trasmettere gli odori attraverso il telefonino . Ridiamo? Uhmmmmm
Insomma squadra che vince deve cambiare per vincere ancora altrimenti soccombera’ presto.