in

Cosa non mi torna della liberazione di Silvia Romano

L’editoriale di ieri sera durante la puntata di Quarta Repubblica

Dimensioni testo

Premesso che la liberazione e il rientro in Italia di Silvia Romano è una bellissima notizia per lei, la sua famiglia e per tutti noi, ci sono però  alcune cose di questa vicenda che non mi tornano.

L’editoriale di Quarta Repubblica.

Dalla puntata dell’11 maggio 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
98 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
voce popolare
voce popolare
7 Luglio 2020 14:24

in un paese che è già affondato dove tutti aspettano che da un momento allo altro accada qualcosa di terribile, dove a settembre si verificheranno
fatti che cambieranno la vita di tutti i giorni, sembra proprio fuori luogo
che la stampa o chi altro si interessi a Silvia. Gli italiani hanno fatto la loro parte tirandola fuori dalle mani dei terroristi.
Una ragazza che ha voluto fare di testa sua, si è fatta trascinare in una disavventura pazzesca ,ha varcato a cuor leggero confini e limiti che
neppure un corpo d’armata avrebbe fatto; le è andata ,tutto sommato ,bene. Ora che porti il velo,il burka,la corazza, l’elmo o un completo
di armani , e tanti soggetti inutili( detti purtroppo vip ,ma di cosa?) alla società si interessino o meno di lei, a noi non ce ne può fregare di meno; noi non abbiamo alcun interesse e meno la sentiamo o vediamo , meglio stiamo , quindi chiudiamo questo brutto episodio e cerchiamo di dimenticarlo.

IvanaCristina Giacalone
IvanaCristina Giacalone
17 Maggio 2020 2:21

E’ ovvio che e’ stata forzata la sua conversione, ma la signorina sapeva bene a cosa andasse incontro nella sua scelta
NON SI PUO” E NON SI DEVE PESARE SUI CITTADINI.DI UNO.STATO PER L’ EVENTUALE LIBERAZIONE.IL SUO.SOGGIORNO.A SuO.RIS CHIO.E PERICOLO.

Alberto Draghi
Alberto Draghi
16 Maggio 2020 11:02

Oggi 16 Maggio sono allibito per due cose : 1 ) A fronte di una domanda a Di Maio sul riscatto di Silvia da parte di Giordano , nella sua trasmissione , il Ministrello ha risposto…non mi risulta. Icredibile, al ministrello non risulta . Cioè , nel caso l’avessero pagato lui non c’entra !!!! Ma il “nullo” era all’aeroporto per la pagliacciata .
2) IO SONO MOLTO CONTENTO COME TUTTI GLI ITALIANI CHE SILVIA SIA TORNATA IN ITALIA SANA E SALVA E NON IN UNA BARA………MA DA GENITORE E NONNO NON POSSO NEGARE DI AVERE AVUTO FASTIDIO PER LA SUA INCOSCIENZA NONOSTANTE I SUOI 21 ANNI DI ANDARE CON IL SUO ZAINETTO SENZA UN MINIMO DI ESPERIENZA IN UNA ZONA DI GUERRA SICURAMENTE CONTRO IL PARERE DEI SUOI GENITORI . QUESTO FASTIDIO E’ PROVATO SICURAMENTE DALLA MAGGIOR PARTE DEGLI ITALIANI MA I GRILLINI E GLI SFIGATI DI SINISTRA L’HANNO STRUMENTALIZZATO DEFINENDOLO ODIO . NESSUNO PUO’ ODIARE SILVIA…..CON LA SUA INCONTESTABILE LEGGEREZZA HA CREATO UN GRAN CASINO…..
P.S. Mi auguro che Porro evidenzi questo concetto di non odio ma fastidio nella sua prossima trasmissione.

Renato
Renato
14 Maggio 2020 12:54

Si chiama Sindrome di Stoccolma. I ringraziamenti all’Italia comunque erano dovuti. Chi si reca in aree difficili va a suo rischio e pericolo e non deve dare per scontato un backup. Conversione affare suo , ma non è avvenuta in condizioni di libera scelta in una pacifica comunità islamica.

Vittorio
Vittorio
14 Maggio 2020 11:22

Intanto non è stata liberata ma rilasciata dietro pagamento del riscatto basta pensare a questo e….

Massimo
Massimo
14 Maggio 2020 10:04

C’è una fetta di italiani che è alla continua ricerca di nemici. Persone che sono frustrate e si sfogano cercando nemici. Che sono nemici invisibili. Come in questo caso. Sfogare cattiveria su una ragazza di 20 anni rapita da terroristi. La sua colpa? Voler andare in una zona disagiata ad aiutare dei bambini.se fosse andata come soldato privato a proteggere un petroliere francese era tutto ok. Andare ad aiutare i bambini non si puo .magari rapita da un resort 5 stelle in kenia uno da 10.000 euro a settmana. Sarebbe stato un rapimento accettabile. Nessuno avrebbe detto le vacanze le avrebbe potute fare a rimini. E penso a chi commenta, avrà una figlia, una nipote, una cugina di 20 anni . Immaginassero se rapita da terroristi al ritorno dopo 18 mesi avessero criticato il vestito dell’arrivo, perché di questo stiamo parlando. Perché i nemici sono gli altri, sempre. I figli sono quelli degli altri sempre. Da buon cristiani siete in cerca del nemico sempre, come se Gesù insegnasse questo, ed è esattamente lo stesso pensiero dei terrorisri dell’isis, la ricerca delnemico. Che poi cosa vi porta se non frustrazioni…. E cmq il suo vestito, se è come dicono in studio, è la prova schiacciante che lei sia stata una vittima….ma per capirlo ci saebbe bisogno di un certo grado di… Leggi il resto »

La caita Loredana
La caita Loredana
14 Maggio 2020 7:34

Egregio dottor Porro, ma mi Scusi , ma la calca che a fatica , la polizia ha cercato di contenere , intorno a Silvia , non avrà nessuna conseguenza penale ? Con tutta l’ Italia bloccata in una morsa letale per l’ economia , ma scherziamo ?Vi ricordo che siamo a Milano , la zona più contagiata d’ Italia. Io e mio figlio siamo stati ostaggio in macchina di un tunisino a mano armata , è vero si stabilisce un empatia con il carnefice , sentivo tristezza per lui e la sua vita , ho provato affetto e perdono , per un ******** , con la faccia da diavolo che mi ha lasciato la puzza di zolfo in macchina , la notte pensavo a lui e sentivo dispiacere. A pensare che solo mezz’ ora prima , vedendolo passare , in condizioni mentali normali mi incuteva inquietudine e repulsione . Però qui la vedo dura perché se l’ deale di Silvia era già che gli africani islamici sono poveri e cattivi per colpa dei bianchi , sentirà il bisogno di espiare questa colpa e tutte queste critiche aumenteranno la sua convinzione . Anch’io ce l’ho di più con lo stato che l’ho ha rilasciato dopo 3 ore dal mio riconoscimento forzato , uno con 3 identità diverse con una settantina di… Leggi il resto »

Giuseppe
Giuseppe
14 Maggio 2020 7:01

Sparito il commento