in

Così il green pass crea un lockdown al contrario - Seconda parte

Dimensioni testo

Anzi, contrariamente a quel che ha fatto Mario Draghi – che non sembra capire le leggi che egli stesso emana – il green pass potrebbe ben essere elargito, oltre che ai vaccinati, anche ai non vaccinati, ma non a quelli negativi, come Draghi – che non sembra capire etc. – ha disposto, bensì ai non vaccinati positivi. Tanto, i non vaccinati positivi ormai sono infetti e, come i vaccinati, non devono temere alcun contagio.

La vera essenza del green pass, allora, non è tenere isolati i contagiosi, ma tenere isolati i sani. Il green pass vorrebbe essere la riproposizione del lockdown, ma limitato ai non vaccinati negativi, che sono innocui. Gli unici pericolosi sono i positivi, vaccinati o non vaccinati che siano e, se contagiosi, sono essi un pericolo per quelli che, se li si vuol proteggere, bisogna tenere isolati dal mondo degli infetti.

Isolare i sani per lasciare libertà di movimento agli infetti: ecco la vera essenza del green pass. Una raffinatissima barbarie. Diventata grottesca nelle mani di un incapace: concedendo ai non vaccinati negativi di pascolare assieme ai vaccinati, il green pass di Draghi farà infettare gli ultimi sani rimasti.

Franco Battaglia, 5 agosto 2021