Covid, Colle, Ciampolillo: la penisola delle banane

Leggo dall’Ansa (fonte quanto mai inattendibile – come quasi tutta l’informazione italiana – ma, in questo caso non sospetta): «A urne appena chiuse al Senato, hanno chiesto di votare. Lello Ciampolillo, ex del M5s e Riccardo Nencini di Italia Viva votano dopo essere stati assenti a entrambe le ‘chiame’ in aula. Si difendono dicendo di non aver fatto in tempo a votare. La presidente Casellati ricostruisce poi che l’ex 5s è spuntato alle 22.14 e la dichiarazione di fine voto è di un minuto dopo».

Da parte sua Conte ha dichiarato di stare a lavorare per rafforzare la maggioranza. Oggettivamente siamo nella Penisola delle Banane. Quirinale, Palazzo Madama, Montecitorio, Palazzo Chigi, e perfino gli Stati Esteri di San Pietro e di San Marino versano in uno stato pietoso e comatoso.

San Marino record morti Covid

Cominciamo dal meno importante. San Marino è lo Stato che, in proporzione al numero di abitanti, detiene il primato assoluto di decessi da covid. San Pietro è nelle mani di un Papa con non poca confusione in ordine ai doveri morali degli uomini. «Vaccinarsi è un dovere morale», ha tuonato. Chiunque coi neuroni connessi dedurrebbe che chi non si vaccina è un immorale. Quindi degno di stare ai margini della società. Forse in galera? Boh.

Alle teste d’uovo che governano il mondo e che lo vorrebbero tutto vaccinato non gli sovviene che raggiungerebbero più efficacemente il loro scopo dichiarando semplicemente “cretino” uno che rifiuta il vaccino. Se vuoi evitare un comportamento, devi renderlo impopolare, prima di proibirlo. Non sarebbe neanche così difficile sostenere che non è proprio un genio chi rifiuta un vaccino. Prendiamo quest’ultimo contro il covid. Sono state già somministrate più di 40 milioni di dosi e sono quasi 3 milioni gli individui che hanno ricevuto la seconda. Le reazioni avverse, documentate in modo certosino dai no-vax, si contano con le dita delle mani. In Italia, ove vi siamo 60 milioni di non vaccinati, ci sono stati più di 80 mila decessi.

Perché dico sì al vaccino

Non è difficile dedurre che i rischi dal coronavirus e da tutti i trattamenti conseguenti a chi se lo becca sono enormemente maggiori dai rischi da vaccino. Che dire, allora, ai no-vax? Niente se non: siete dei geni. Come ha ben riassunto in questo blog quello che ha dichiarato, testuale: «Vaccinarmi? Mai, piuttosto la morte!». Il premio Nobel dei geni!

Conte – dice – sta a lavorare per rafforzare la maggioranza. Di quale maggioranza straparla? Di quella farlocca ottenuta coi voti di chi ha votato a votazioni chiuse (fonte: Ansa). Due senatori, strapagati migliaia di euri al mese, ai quali si chiede una sola cosa – votare in aula – dichiarano candidamente: «non abbiamo fatto in tempo a votare». Erano stati chiamati due volte, e due volte erano assenti. Dopo aver visto l’esito del voto di tutti, questi due si sono materializzati e hanno preteso di votare. E hanno ottenuto: la Casellati ha dichiarato che hanno votato un minuto prima della chiusura delle votazioni.

Quirinale stampella di Conte

Liquidati così San Marino, San Pietro, palazzo Chigi e palazzo Madama, rimane il Quirinale e Montecitorio. Il primo, non dimentichiamolo, è quello che sta permettendo che il Paese sia governato da chi ha patentemente perduto le elezioni: il Pd. La caduta a picco dei voti presi da questo partito, cioè l’inequivocabile bocciatura alle urne, non avrebbero dovuto permettere questo governo. È vero che, in linea di principio, la maggioranza parlamentare basta a fare un governo, ma v’è una sostanza che va oltre la forma, e un custode della Costituzione degno di questo nome lo si vorrebbe un po’ più che ragioniere.

In aggiunta, l’affidamento del governo al premio Nobel dei voltagabbana, dimostra vieppiù l’inadeguatezza del Quirinale. Al momento in cui scrivo non so se chiederà conto a Palazzo Madama della disinvoltura con cui le votazioni sono state chiuse, aperte, chiuse: quando leggerete queste righe lo sapremo.

Infine, ma non ultimo, Montecitorio. Che rigurgita di una opposizione a dir poco imbarazzante. Berlusconi e Salvini sono stati messi ai ceppi per molto meno, dai loro oppositori. Nessuno degli attuali sembra chiedere conto degli 80 mila decessi da covid ai signori Conte e Speranza. Questi due dovrebbero essere indagati per strage. Magari saranno assolti, ma le loro ridicole misure, col Paese che nei giorni di una stessa settimana è prima giallo, poi rosso, poi arancione, poi di nuovo giallo e poi rosso; con ristoranti vietati anche a una sola persona, ma con autobus concessi a 50 persone; con infinite altre misure che, pur da piangere, hanno attirato le attenzioni di umoristi di tutto il Paese.

Non chiamatela opposizione

Questi due, che ancora a febbraio 2020 garantivano che «nulla fa pensare ci siano ragioni per preoccuparsi». Questi due che ad aprile ammonivano sì sulla «seconda ondata», ma che, di tutta evidenza, non hanno saputo non dico evitare ma neanche pallidamente affrontare. Questi due che, a oggi, non hanno ancora vaccinato nessuno (nel mondo sono quasi 3 milioni quelli che hanno ricevuto la seconda dose di vaccino). Questi due: chi chiederà loro non dico conto, ma almeno spiegazioni? Orbene: dov’è l’opposizione?

Quel che temo è che nessuno chiederà conto di nulla perché non sanno neanche di cosa devono chiedere conto. Alcuni non sanno neanche leggere i numeri, non sanno leggere le statistiche, non hanno mai studiato. Uno di questi proprio Campolillo che, pur senza studi universitari, emetteva referti su come curare gli ulivi colpiti dalla Xylella: col sapone. Il viatico che avrebbe dovuto i baresi a eleggerlo sindaco, gli fruttò lo 0.4% dei consensi. Quanto bastava per essere fatto senatore da quegli altri pozzi di scienza che sono Grillo e Di Maio, che pur reggono questo disgraziato Paese.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
69 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Felice
Felice
22 Gennaio 2021 10:34

Magari, con tutte le sciocchezze che ha raccontato, Giuseppi potrebbe anche mettere l’acquisto dell’ultimo secondo a fare il Vice Ministro della Sanità, sostituendo il bravo e competente Sileri, l’unica mente ragionante presente nel governicchio delle banane.

marco
marco
22 Gennaio 2021 10:31

Qualche sassolino.. da togliere! – Campolillo Sarà famoso per quello che è arrivato ultimo minuto durante la corsa e ha dettato le condizioni di perdente al torneo: “a me il ministero dell’agricoltura”. Se fosse arrivato in orario chissà cosa avrebbe chiesto. E’ stata una tragedia dopo la corsa al Parlamento non essere riusciti a creare una maggioranza forte. Campolillo veloce nelle idee quanto per i suoi ritardi. Quello che fa più ridere è l’inerzia che lo Stato ha profuso, per quello primi in risultato: milioni di piante morte senza che nessuno facesse nulla. – vaccino Ci voleva una pandemia per trovare un vaccino che funzioni con la trascrittasi inversa: una sorte di matrimonio cellulare. Cosa può fare un vaccino di questo tipo?, bisognerebbe capire come sia stato programmato e capire come sia il suo comportamento a lungo termine e quali sono le informazioni (istruzioni) inserite. Abbiamo scelta?. Ritornando alla trascrittasi inversa, ci è voluto un anno per trovare un vaccino per il Covid, fantastico risultato, però è meglio lasciare che milioni di persone muoiano per AIDS, perché sono fornicatori impenitenti, o fanno quello che la natura li ha programmati, peccatori: riprodursi. Niente vaccino per loro. – Speranza E’ stato più bravo dei suoi colleghi a non avere titoli importanti, è’ grazie a Conte che abbiamo lui e non Di Battista,… Leggi il resto »

giolio
giolio
22 Gennaio 2021 9:28

Ricordo la chiamata alla leva militare ,si doveva riempire il modulo di attinenza per definire in quale ruolo eri più adatto . Forse varare una legge in questo senso per chi vuole fare politica ? (specialmente per i pentastellati)

gabriele
gabriele
22 Gennaio 2021 7:17

Assistiamo a uno spettacolo pietoso, conseguenza di una legge elettore e una costituzione che mina la democrazia, quella vera intendo, non quella delle Repubbliche bananiere. Tutto è vomitevole, ma quello che mi non sopporto è essere stato fregato dal M5S. Ho votato il M5S credendo che, come dicevano, avrebbero messo all’angolo il PD. Ora questo non solo non è avvenuto, è invece nato un’alleanza con lui. Mi chiedo non è questa una truffa gigantesca? e se lo è, come io credo, come mai non si può fare causa a questo partito? I delinquenti per molto meno, in termini di risultati lesivi, finiscono in galera; i grillini sono al contrario ricompensati, prendono una marea di soldi, che io come tanti altri gli assicuriamo pagando le tasse.

giùalnord
giùalnord
22 Gennaio 2021 4:03

Egregio signor Battaglia ,rispetto le sue scelte ma non le condivido.Spero che altrettanto faccia lei nei confronti di milioni di persone che scelgono di non vaccinarsi,chi per un motivo chi per un altro o preferiscono altri tipi di vaccini che non siano quelli utilizzati dal Pfzier o che potrebbero essere imposti coattamente.Domanda,la scelta libera ed individuale di un vaccino rispetto ad un altro pur efficace allo stesso modo non potrebbe essere una soluzione alle sue tesi? Indipendentemente che si faccia una campagna vaccinale o che si obblighi Il vaccino versus la popolazione io la penso in modo diverso.Nella vita tutte le specie virali e batteriche si ancorano in un ambiente,ne traggono benefici entrando in simbiosi mutualistica con le specie predominanti,a volte, prepotentemente come perfetti patogeni ,causando un eccesso di mortalità nella popolazione ospite che ha il predominio del territorio, spesse volte in simbiosi che permette l’esistenza e la coesistenza nel tempo delle specie proprio per evitare che le specie soccombano nell’eventualità il virus o il batterio diventano letali. Questi eventi si verificano in natura raramente,mentre le simbiosi vanno per la maggiore. Fatta questa premessa tutte le specie prima o poi si adatteranno,si evolveranno e modificheranno il loro modo di sopravvivere in un ecosistema per evitare di soccombere,divenendo meno letali nel corso delle successive mutazioni del genoma.Qui entrano in gioco meccanismi… Leggi il resto »

ancoraparli
ancoraparli
21 Gennaio 2021 23:34

per me da questa follia se ne esce solo se lo stramaledetto pifferaio pazzo del tavoliere si toglie dalle balle, non si può prescindere da questo,col suo delirio personalistico, la sua arroganza e la sua autoreferenzialità è un elemento di divisione e instabilità ormai insormontabile per ottenere uno straccio di stabilità politica. per non parlare dei suoi aberranti giullari di corte, i casalino e i travaglio, di professione nipotini di goebbels,personaggi surreali che in un paese serio propaganderebbero al massimo le previsioni del tempo, qui invece, nel paese al contrario, la loro delirante venerazione per il vate di grumo appula o come diavolo si chiama il buco del **** del mondo da dove viene il loro fuhrer, è considerata persino giornalismo. è ovvio che la soluzione sarebbe il voto ma tanto questi miserabili l’osso dalla bocca non lo mollano quindi occorre ragionare, come sempre con questa gentaglia,in termini di male minore per il paese. le infami banderuole,pardon, i costruttori/responsabili/volenterosi de sta minchia che ora s’offrono, con l’ apostrofo, per il solito bene del paese, come da copione adesso fanno i patrioti ma da bravi famelici ex (ex?) demo-socialisti presto presenteranno il conto e tra un mese saremo ancora qui ad assistere al solito, rituale scannamento per le poltrone.e intanto il debito aumenta, come la fame e la disperazione di chi… Leggi il resto »

Lorenzo
Lorenzo
21 Gennaio 2021 22:06

Io non sono Novax però il trattamento genetico non me lo faccio fare. Le reazioni immediate saranno pure poche però gli effetti a corto, medio e lungo termine neanche l’ottimo Porro le conosce.
In compenso conosciamo la banda di cialtroni affigliati alla OMS il che basta per pensare male.

Guido Moriotto
Guido Moriotto
21 Gennaio 2021 21:09

Lo schifo come stato d’animo prevalente. Conte è finito perché è marcio dentro. Non si è mai visto un miracolato senza partito e senza voti, che non ha alcuna capacità programmatica e di governo, ridursi a dire ufficialmente e spudoratamente al Presidente della Repubblica che gli servono altre 2/3 settimane per comprare una decina di senatori e crearsi la quarta stampella e sostituire Italia Viva. Non si è mai assistito alla scena di un Presidente della Repubblica che ascolta e assiste impassibile a questo scempio istituzionale da parte di una persona che due anni fa era nessuno, che non è stato eletto, che è palesemente incapace di programmare qualsiasi cosa salvo la corruzione di parlamentari di altri partiti con la promessa di posti di governo e sottogoverno e proseguire l’agonia di questa legislatura per alimentare il proprio conto corrente con 14.000 euro al mese. Lo spettacolo indecente della votazione e della compravendita dei voti è irrecuperabile. Questo parlamento e questa legislatura sono irrecuperabili, irrimediabilmente moralmente marci. Conte è moralmente irrecuperabile. Prima si chiude la baracca, meglio è. Occorrerebbe un bagno nell’acido muriatico. Non essendo possibile per motivi penali, in alternativa, ad essere buoni, è urgente un bagno elettorale dal quale esca almeno il taglio del 30 per cento di questa banda di incapaci disposti a tutto pur di salvare il… Leggi il resto »