in

Covid, la balla sui bambini morti e in terapia intensiva

Scontro in tv tra Pasquale Bacco e Francesca Donato sui bambini deceduti e ricoverati per il Covid

Dimensioni testo


Frati, monache e preti lo sanno: non c’è maggior integralista di un convertito. Chi cambia strada, facendo un’inversione ad “U”, poi tira dritto senza guardarsi indietro. Non fa eccezione Pasquale Bacco, già autore di “Strage di Stato. Le verità nascoste della Covid-19“, già sostenitore dell’idea che i vaccini sono “peggio dell’acqua di fogna”, adesso va in tv da “no vax pentito” a sostenere (giustamente) la validità dei prodotti anti-Pfizer e della pericolosità del virus. Il problema è che nel “convertirsi” al sacro vaccino, ha forse un po’ esagerato nella sterzata.

Ospite di Non è l’Arena su La7, Bacco s’è scagliato contro chi minimizza il propagarsi nell’epidemia nel Belpaese. E ha detto: “Viviamo una situazione estremamente difficile. Forse non vi rendete conto: stanno morendo i bambini, nelle terapie intensive abbiamo i minorenni“. Di fronte a lui, in collegamento, c’era l’eurodeputata Francesca Donato, ex Lega, cacciata anche per le sue posizioni sulla pandemia. “Non dica fesserie – ha attaccato – Questa è veramente una disinformazione vergognosa. Bisogna smetterla di diffondere terrore divulgando panico con dei dati falsi“. E ancora: “Non è vero che i bambini muoiono di Covid. Gli unici bambini che sono morti, risultati positivi, sono morti per altre patologie. Il rischio di mortalità Covid per i bambini è zero“.

Bacco ha invitato la Donato ad andare in un reparto di terapia intensiva. E per carità, è vero che qualche minore intubato c’è. Ma non è vero che il covid sta uccidendo i bambini come se non ci fosse un domani. Chi lo sostiene sbaglia, o non ha letto attentamente l’ultimo report dell’Iss sulla situazione coronavirus nel nostro Paese. L’ultimo bollettino di sorveglianza integrata è datato 5 gennaio, quindi abbastanza fresco. Al capitolo “distribuzione dei casi e dei decessi per fascia d’età” si legge chiaramente che la “letalità” dei bambini tra gli 0 e i 9 anni, così come tra i 10 e i 19 anni, è inferiore allo 0,01%. Ripetiamo: inferiore allo 0,01%. A fronte di 436mila casi da inizio epidemia tra gli under 9 si registrano 15 deceduti. Con 745mila, invece, casi nella fascia 10-19 si contano 21 morti. In totale per i minorenni parliamo di 36 decessi. Una disgrazia, certo, ma da qui a parlare di cadaveri accatastati negli ospedali ce ne passa.

Se poi vogliamo entrare nel dettaglio, possiamo dare anche uno sguardo ad ospedalizzazioni e ricoveri in terapia intensiva in età scolare. Nel periodo 20 dicembre 2021 – 2 gennaio 2022 sono stati segnalati 197mila casi di infezioni tra bambini under 19. Di questi, 832 sono stati ospedalizzati e “solo” 8 ricoverati in terapia intensiva. Di decesso se ne conta uno. Dall’inizio dell’epidemia, invece, i bambini morti sotto i 3 anni sono stati cinque, quelli di 3-5 anni sono morti in sei, nove sono deceduti nella fascia 6-11 e altrettanti tra i 12-15enni. Se si aggiungono i sette decessi nella fascia 16-19 si arriva ad un totale di 36 morti, come visto prima, su oltre 1 milione di casi con 268 ricoveri in terapia intensiva, che evidentemente nella larga fetta dei casi si sono conclusi positivamente.

Dunque sarà anche vero che “stanno morendo” alcuni bambini, cosa drammatica, così come è vero che alcuni letti di rianimazione sono occupati da corpicini innocenti. Ma bisogna trattare i dati con la giusta attenzione. E mostrare come, in realtà, il covid se colpisce un pargolo difficilmente porta a nefaste conseguenze.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
126 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Iena
Iena
14 Gennaio 2022 19:02

In tutte le lotte ke fanno i sinistrari, mettono sempre davanti i bambini come scudo! Sn proprio dei vigliakki!

Antonio
Antonio
14 Gennaio 2022 16:26

Pasquale Bacco ti auguro di acquistare dieci minuti di sana intelligenza per capire quanto te son mona

Orazio
Orazio
14 Gennaio 2022 14:44

Oggi al tg3 Sicilia han fatto un servizio sulla valle del Belice distrutta da un terremoto nel1968 ( dicasi 1968) e ancora in fase di ricostruzione. C’è gente che vive ancora in baracche col tetto in eternit e si ammala e muore per le patologie collegate. Ci sono anche bimbi. Consigliere i a tanti leoni da tastiera( il sig Franco,per es.) di sciacquarsi la bocca prima di parlare di bambini. Capisco che tutti debbono campare, ma un po’ di dignità umana la dovrebbero avere tutti. E sempre attento al sistema immunitario, eh?

Orazio
Orazio
14 Gennaio 2022 14:36

Prodotti anti Pfizer? Bel lapsus freudiano….

Giorgio Colomba
Giorgio Colomba
14 Gennaio 2022 11:27

Bacco forse sta esagerando nel volersi mostrare all’altezza del cognome.

Max71
Max71
14 Gennaio 2022 9:46

Ho 50 anni e 6 mesi. Da Febbraio, resterò senza lavoro dopo 32 anni che contribuisco con le tasse a questa società. Mi camperò con i risparmi finché posso, ma sono contento di non contribuire più in quanto sono deluso dalla maggior parte delle persone (amici e parenti compresi).
Una cosa per me è certa. Non so quando tutto questo finirà, ma di certo non finirà bene. Non finirà bene per nessuno. Vaccinati e non vaccinati.

LeLe68
LeLe68
14 Gennaio 2022 9:37

Ecco cosa si meritano gli italiani.
Spunta l’aumento per le PA, ma saltano gli indirizzi per il personale sanitario.
https://amp24-ilsole24ore-com.cdn.ampproject.org/c/s/amp24.ilsole24ore.com/pagina/AECQcm4
Confermato “l’aiuto” per la cassa dei giornalisti di 2,5MLD…. Fino al 2031.
Alla faccia del virus che riempie le TI è TO.
Grazie Mattarella. Grazie agli italiani per la coesione sociale e lo spirito altruistico.
Grazie Draghi e Speranza. Lo dobbiamo anche a voi se siamo i numeri uno nel mondo.
Italiani… Un popolo straordinario….di fessi.

Rick marquis
Rick marquis
14 Gennaio 2022 9:20

Che il virus e’ cambiato, perche’ c’e’ l’obbligo di vaccinarsi con il virus di 3 anni fa?