in

Covid, Ricciardi s’inventa la strage di bambini in Uk

Secondo il consigliere di Speranza la situazione dei bambini in Gran Bretagna sarebbe allarmante, ma non è così

walter ricciardi

Dimensioni testo

Il 21 novembre Walter Ricciardi, consigliere sanitario del ministro della Salute Speranza, ha rilasciato una intervista a RaiNews24 in cui, ovviamente, ha parlato delle magnifiche sorti certe e progressive del green pass rafforzato. Sostenendo implicitamente il nesso tra il contagio, la malattia grave e l’obitorio, l’ex enfant prodige della tv dei ragazzi ha dichiarato che “la misura più urgente è quella di limitare la circolazione del virus per evitare che l’aumento dei contagi diventi esponenziale. A questo scopo, certamente, c’è l’adozione di un green pass più rigoroso.”

Tuttavia è sul tema caldo del vaccino ai bambini che Ricciardi sembra offrire il “meglio” di sé,  dando un saggio su come utilizzare in senso terrorizzante numeri assolutamente rassicuranti.  Prendendo ad esempio la perfida Albione, governata dall’eretico aperturista Boris Johnson,  Ricciardi così si è espresso: “C’è la falsa diceria che (i bambini) non si ammalano o che superano (la malattia) agevolmente. Purtroppo non è così. Oggi essi costituisco il 30% dei casi di infezione, e purtroppo non soltanto si ammalano loro, ma fanno ammalare anche quei congiunti che non sono vaccinati. Ma la protezione è soprattutto nei loro confronti, perché di fatto, come abbiamo visto in Gran Bretagna, dove il virus è stato lasciato correre incontrollato, ci sono decine di migliaia di bambini malati, centinaia di ospedalizzati e, purtroppo, decine di morti.”

Ora, prendendo per oro colato questa sommaria descrizione di Ricciardi, dovremmo dedurne che nel Regno unito sia in atto una vera e propria strage degli innocenti, determinata proprio da un esecutivo irresponsabile che, contrariamente al nostro ha tolto da tempo tutte le misure restrittive (peraltro assai più lasche di quelle italiane anche nei periodi più critici della pandemia). In realtà, analizzando alcuni dati relativi alla sola Inghilterra, che ha una popolazione leggermente inferiore alla nostra, non troviamo alcuna sostanziale differenza rispetto ai riscontri del Bel Paese, il “migliore” in Europa sul piano delle misure liberticide.

Nell’ultimo anno in Inghilterra, da 0 a 9 anni, sono deceduti 22 bambini, attenzione, positivi al tampone entro 28 giorni dal primo test per il Covid-19. Mentre nelle ultime 4 settimane vengono ricoverati ogni giorno una media 6/7 pazienti di questa fascia di età, e quasi nessuno in terapia intensiva. Ma non basta. Tra il 27 marzo del 2020 e il 5 novembre del 2021 la stessa Inghilterra non registra alcun eccesso di mortalità fino ai 24 anni di età, con addirittura un calo di 345 decessi.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
48 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Hermes
Hermes
27 Novembre 2021 18:24

Anche in questo caso Lombroso aveva ragione.

Hermes
Hermes
27 Novembre 2021 17:59

Ma perchè non ha continuato a fare l’attore? Per quanto fossero bojate faceva meno danni…e solamente alla materia grigia ora invece li fa sia alla materia grigia che alla materia non grigia.

paolina
paolina
27 Novembre 2021 15:56

se l’agonia pre-morte avesse un volto avrebbe la faccia di Ricciardi.

Armando
Armando
27 Novembre 2021 14:54

Baro come la Lorenzin. Ancora con la storia dei bambini che muoiono in UK. Un stu pi da e cor rot ta Bestia.

Elmiro
Elmiro
27 Novembre 2021 14:18

Ho una figlia che insegna in una scuola statale a Londra, ogni giorno ci sentiamo e si parla oltre delle cose private, soprattutto della problematica del covid e delle notizie che ci giungono in entrambe le realtà inglese e italiana. Quello che voglio dire è che le notizie che ci giungono in Italia non coincidono con la realtà inglese. I bambini non muoiono, e le restrizioni allarmanti le facciamo solo noi qui in Italia. Per giunta qui i non vaccinati della pubblica amministrazione sono stati messi in condizione di non lavorare, mentre li non hanno fatto questo scempio. Molti ciarlatani nel governo e nella stampa. Siamo messi male.

firmino
firmino
27 Novembre 2021 12:40

Povera Italia, siamo in mano ad un Farabutto presidente del consiglio, come giustamente diceva l’emerito presidente Cossiga, un ministro della Salute che non ne capisce un tubo di sanità e, dulcis in fundu, questo personaggio da due soldi Falsi che era addetto a fare il caffè all’OMS!

Fabio
Fabio
27 Novembre 2021 9:44

Salviamo i bambini.
Salviamo gli anziani.
Salviamo il Natale.
Salviamo il lavoro.
Salviamo le imprese.
Salviamo l’anno prossimo.

Occhio che a forza di bugie finirà che dovrete poi voi ‘salvare il salvabile’ e fuggire di fretta…

Giuliano
Giuliano
27 Novembre 2021 9:33

Questo ne spara una al giorno.
Nei giorni scorsi ha detto che i tamponi danno un 30 % di falsi negativi!? Se applichiano questa affermazione al numero di tamponi giornaliero di questi ultimi giorni ci sarebbero 150.000 positivi asintomatici ogni giorno (500.000 mila tamponi al di’ più o meno). Se applichiamo la stessa percentuale a tutti i tamponi fatti da marzo 2020 ad oggi il covid l avremmo allora già preso tutti. Poi pensate a come cambiarebbero i rapporti morti/terapie intensive/contagi se fosse vera questa affermazione. Un conto è calcolarli su 5milioni di contagiati e un conto su 50milioni. Dott. Porro se le capita lo faccia presente.