Articoli

Covid: una speranza dal superfarmaco di Israele - Seconda parte

Il professor Ronni Gamzu, ex coordinatore della lotta al Coronavirus in Israele, oltre ad aver affermato che a suo avviso l’Exo-Cd24 il è una svolta “eccellente”, ha detto che si sarebbe adoperato per far ottenere in tempi rapidi al professor Arber il via libera del ministero della Salute per testare il farmaco su un pool più ampio di pazienti. “Sono orgoglioso che qui a Ichilov siamo tra i leader mondiali nella ricerca della cura per l’orribile epidemia”, ha inoltre dichiarato il prof Gamzu che, dopo la parentesi come consigliere speciale del Premier Netanyahu contro la pandemia, è ora tornato a ricoprire la sua posizione di Ceo dell’ospedale.

Non è chiaro se il farmaco sia ugualmente efficace contro i ceppi recenti e, secondo quanto riferito, più virulenti del virus, compresi quelli inglesi, sud africani e brasiliani.

Michael Sfaradi, 12 febbraio 2021

PaginaPrecedente
PaginaSuccessiva
Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

12 e 13 Luglio 2024 a Bari

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli