Da Berlusconi al panico contagi: con l’epidemia stiamo dando il peggio

Condividi questo articolo


Vale la pena soffermarsi sul modo in cui è stata commentata la notizia della positività Covid di Silvio Berlusconi. Oggi i suoi avversari politici gli hanno rivolto un affettuoso augurio di pronta guarigione, una cosa che dovrebbe essere normale ma che fino a qualche anno fa sarebbe stato impensabile.

In tutta questa storia c’è però anche una stupida nota stonata…

Giancristiano Desiderio, 4 settembre 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


10 Commenti

Scrivi un commento
  1. Stiamo dando proprio il peggio: il medico personale di Berlusconi, dopo aver minimizzato il pericolo del contagio, si trova costretto pure a dover minimizzare gli effetti del virus sul suo illustre paziente.
    Peggio di così!

  2. Sono pronto a scommettere che pian piano il “giornale unico del virus” che diffondeva con compiacimento le immagini dei droni che inseguivano i runners e ancora oggi sembra godere ad enfatizzare notizie catastrofiste e a sminuire le voci controcorrente, passerà in effetti a toni meno allarmisti e più rassicuranti dato che la loro creatura (Governo Conte) si giocherà tutto sulla estremamente tardiva apertura delle scuole (Italia UNICO paese europeo che non ha riaperto ancora le scuole n.d.r.).
    Ed ora che vi è la necessità assoluta che il personale scolastico rientri fisicamente negli edifici scolastici e i ragazzi fisicamente nelle aule, dovranno abbattere un muro costruito ad arte in mesi e mesi di storie horror, casi disperati e virologi alla “Savonarola”.

  3. purtroppo nel settore scuola, oltre ai segnali allarmistici, sono stati mandati grandi segnali di incompetenza: auguro comunque alla ministra e a tutta la scuola un buon rientro senza problemi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *