in

Dio ci protegga dalle “risorse” della Lamorgese

Dimensioni testo

La cosa più ignobile della brutta storia del somalo che su un autobus ne ha accoltellati sei, tra cui un bambino alla gola, è il ministro di polizia Lamorgese che esprime vicinanza alla famiglia. Non è colpa sua: Lamorgese è politicamente, amministrativamente una nullità da ministro come lo era stata da prefetto di Milano. Ma le logiche politiche sono quelle che sono e il caro Draghi, detto Supermario per decantarne la semidivinità, ha deciso di averla nel posto più sbagliato e quindi di difenderla contro ogni evidenza. La responsabilità la porta lui.

Lamorgese è ferrea, durissima, pronta a mandare l’esercito contro i refrattari al lasciapassare, ma sui clandestini è latitante e palesemente complice della tratta che li scarica, tutti, in Italia. Altrettanto colpevole e indifendibile è nei casi più incredibili come il rave party con diecimila parassiti nel Viterbese, del quale la Verità sta ricostruendo responsabilità e retroscena al limite dell’osceno, tutte ricondicibili al ministro. Lei, neanche una piega. Sa di essere inamovibile e arriva alla beffa di esprimere vicinanza a una famiglia vittima del suo lassismo connivente: il cosiddetto richiedente asilo, un balordo drogato e violento, risulta sbarcato da pochi mesi, vale a dire sotto la gestione Lamorgese, sciagurata oltre ogni dire. Andrebbe non solo rimossa, ma processata; lei perde tempo a polemizzare con Salvini, si comporta precisamente come quei boiardi di prima Repubblica che di fronte alle peggiori stragi non si scomponevano, ghignavano e tiravano avanti. E una così dovrebbe tutelarci dalle risorgenze terroristiche? Che Dio ci aiuti, che almeno illumini gli apparati di sicurezza abituati a mettere una pezza alle mancanze della Lamorgese di turno.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
70 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Franco
Franco
14 Settembre 2021 17:47

“La cosa più ignobile della brutta storia del somalo che su un autobus ne ha accoltellati sei, tra cui un bambino alla gola” è la strumentalizzazione politica che ne fanno gli sciacalletti vari.

Tutto nasce ovviamente dal fatto che un governo, che può anche ignorare i problemi relativi alla disoccupazione, al caro vita, alla crisi economica ecc senza rischiare molto, non può assolutamente cedere sul terreno della sicurezza.
Per cui può accadere che si pretendano le dimissioni di un ministro per un accoltellamento, ma mai perché c’è troppa gente senza lavoro o perché le bollette rincarano del 40 per cento.

Claudio M
Claudio M
14 Settembre 2021 17:18

Che lo stato si sia dimostrato forte con i deboli e debole con i forti è ormai assodato, ma questo ministro ne è l’aberrazione, il non plus ultra. Provate ad immaginare se per il caso del rave party e quest’ultimo caso di delinquenza dagli immigrati ci fosse stato che so: Salvini ? Provate ad immaginare cosa avrebbero detto i buonisti e gli pseudo intellettualoidi !

Paolo
Paolo
14 Settembre 2021 17:17

Chiedo gentilmente, se qualcuno riesce ad avvertire la Lamorgese che i No Vax stanno preparando un attacco alle torri gemelle,. Grazie

Fiorino
Fiorino
14 Settembre 2021 17:06

Come evidenziato da Max, il fatto di essere nelle grazie o in qualcosa d’altro, dei Drag-Arella(?) si sente autorizzata a dimostrare di essere quello che, a tutti, dimostra di essere……il vuoto…

Hermes
Hermes
14 Settembre 2021 15:19

Certo bella fortuna ritrovarsi il papa più coj**e della storia in frangenti come questi…Che non sia un caso?

Hermes
Hermes
14 Settembre 2021 15:14

Sono questi personaggi che rappresentano e dimostrano la totale ridicolaggine dei lasciapassare che vorrebbero imporre ( e non ne hanno il coraggio e preferiscono rincoj**re, finanziare, brainwashare tutti in maniera siano loro a chiederglielo imploranti e loro magnanimi a concederlo) agli Italiani e nessun altro!. Io penso che solo in Italia si possa arrivare a tanto.

Iena
Iena
14 Settembre 2021 13:53

La lamorgese dovrebbe essere incrimimata x crimini contro l’umanita’!

Utnapishtim
Utnapishtim
14 Settembre 2021 13:39

Il ministro è solo una burocrate che parla e si comporta come tale. Probabilmente l’ultimo grande ministro degli interni è stato Mario Scelba.