in

Omicron cresce, le ospedalizzazioni molto meno. Nuovi dati dal Sudafrica lo confermano

Omicron cresce, le ospedalizzazioni molto meno. Nuovi dati dal Sudafrica lo confermano
Omicron cresce, le ospedalizzazioni molto meno. Nuovi dati dal Sudafrica lo confermano

Dimensioni testo

: - :

Un nuovo studio sudafricano, su 210.000 casi, indica che le persone hanno meno probabilità di essere ricoverate in ospedale con la variante di Omicron. I vaccini stanno facendo una parte importante. Si lavora sugli antivirali.

La variante Omicron si  sta diffondendo rapidamente in diversi paesi. Si prevede che questa settimana diventerà la variante dominante del coronavirus in Danimarca.                                     

Un nuovo studio dal Sudafrica indica che il vaccino di Pfizer è efficace per circa il 33% contro Omicron, ma le persone infette dalla variante hanno meno probabilità di finire in ospedale. Nel frattempo, i risultati aggiornati di Pfizer per la sua pillola sperimentale Covid-19 hanno mostrato che riduce il rischio di ricovero o morte dell’89% se somministrato ad adulti ad alto rischio entro pochi giorni dai primi sintomi.

Secondo i dati di Discovery Health, una grande compagnia di assicurazioni sanitarie che copre 3,7 milioni di persone in Sud Africa. Il team, insieme ai ricercatori del South African Medical Research Council, ha esaminato i dati sui sinistri provenienti dal momento in cui Omicron è diventato predominante in tutto il Sudafrica e li ha confrontati con i dati di periodi precedenti.

Hanno esaminato 211.000 risultati positivi al test del coronavirus, il 41% dei quali prelevato da membri adulti a cui erano state somministrate due dosi del vaccino di Pfizer. La società ha stimato che 78.000 di questi casi hanno coinvolto Omicron tra il 15 novembre e la prima settimana di dicembre.

Stimano che il rischio di finire in ospedale da Covid-19 sia inferiore del 29% per le infezioni da Omicron negli adulti, rispetto al virus originale, ma affermano che i bambini hanno il 20% in più di probabilità di essere ricoverati in ospedale. Il confronto era con uno dei primi ceppi del virus, non con le varianti Alpha o Beta che erano prevalenti in Sudafrica quest’anno.

Due dosi del vaccino Pfizer erano complessivamente protettive per il 33% contro l’infezione, ma efficaci per il 70% nel prevenire gravi complicazioni, compreso il ricovero in ospedale, hanno affermato. 

Omicron ha una traiettoria significativamente più ripida di nuove infezioni rispetto alle ondate precedenti. I dati nazionali mostrano un aumento esponenziale sia delle nuove infezioni che dei tassi di positività ai test durante le prime tre settimane di questa ondata.

Si tratta di dati precoci e richiedono un attento follow-up. Tuttavia, questa tendenza si allinea con l’avvertimento del National Institute for Communicable Diseases (NICD) del Sudafrica nei giorni scorsi che durante la terza ondata di contagi in Sudafrica (da giugno a settembre 2021) avevano visto un aumento dei ricoveri pediatrici e ora, nella quarta ondata, stanno assistendo a un aumento simile delle ammissioni per i bambini sotto i cinque anni.

Rapporti aneddotici provenienti da ospedali in Sud Africa indicano che la maggior parte delle diagnosi di Covid-19 nei bambini ricoverati in ospedale sono coincidenti: molti bambini che sono ammessi per condizioni non correlate al COVID e non stanno vivendo complicazioni da Covid-19, risultano positivi al Covid -19 sui test di screening di routine.