in

Conti pubblici: la valutazione di Fitch ora è positiva

Conti pubblici: la valutazione di Fitch ora è positiva
Conti pubblici: la valutazione di Fitch ora è positiva

Dimensioni testo

: - :

Il Prodotto Interno Lordo italiano dovrebbe crescere intorno il 6,3% per il 2021. Anche per l’anno prossimo la nostra economia potrebbe crescere in modo tale da raggiungere livelli pre-pandemici e magari superarli.

Anche le agenzie di rating si sono accorte delle condizioni mutate dell’economia italiana, tant’è vero che Fitch nel suo ultimo outlook sul paese ha portato il livello del debito pubblico italiano da BBB- a BBB e con outlook stabile. Si tratta di una notizia particolarmente positiva. Questo perchè la condizione di valutazione in cui si trovavano i titoli di stato italiani la poneva al limite dei junk bond (cioè titoli spazzatura).

Dal livello precedente, infatti, sarebbe bastato un ulteriore piccolo outlook negativo per far sprofondare il paese in una condizione di forte negatività visto che con una valutazione da junk bond anche i fondi internazionali sarebbero stati costretti a vendere i titoli di stato italiani. Se ciò fosse accaduto tutte le difficoltà vissute tra il 2011 e il 2013 quando non si parlava altro che di spread e di tassi violentemente in salita sarebbero state solo una pallida rappresentazione di ciò che sarebbe potuto accadere.

Tutto questo è dettato dal fatto che la vera spada di Damocle che incide sul nostro paese è rappresentata dall’entità di un debito pubblico, che solo una crescita consolidata negli anni, e perchè no, anche l’inflazione, può aiutare a ridurre. 

Insomma per ora il rischio sembra essere scongiurato ma naturalmente sarà importante che questa condizione di miglioramento dei conti italiani prosegua non solo fondandosi sulla fiducia nei confronti di chi ci governa in questo momento, ma dovrà diventare segnale di una crescita organica e oggettivamente misurabile.

Comunque sia, segnali relativi all’economia italiana sono sicuramente in forte miglioramento. Ma il paese ha bisogno di scrollarsi di dosso abitudini ataviche che lo condizionano soprattutto nel comunicare la propria immagine verso l’esterno.

E’ arrivato il momento in cui gli italiani devono imparare a lavare i panni sporchi in famiglia e a “vendere” la propria immagine con la forza comunicativa che meriterebbe. Soprattutto oggi nei tempi in cui la globalizzazione, grazie al Covid, ha subito un colpo fatale sarà indispensabile ritrovare quegli elementi di caratterizzazione locale di cui l’Italia può vantarsi in tantissimi settori.

Lorenzo Palma, 10 dicembre 2021