Commenti all'articolo Cosa resta di questa nazione?

Torna all'articolo
Avatar for Giovanni Cedaro
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Gianni
Gianni
21 Luglio 2022 15:43

I 2 signori che hanno commentato questo articolo (Marcom e Geogio) hanno scritto delle grandissime verità. Purtroppo tutto è diventato un click, un selfie, influencer che parlano del nulla. Gente che non sa più né vuole più sacrificarsi per arrivare ad essere qualcuno. Poi il RdC ha completato l’opera. Grazie alle politiche della sinistra che tutela oggi non più i lavoratori, ma le classi benestanti.

geogio
geogio
21 Luglio 2022 13:17

Ma cosa e’ una Nazione? …dai libri di diritto:….un popolo, stanziato su di un territorio, con confini certi, accomunato da cultura, lingua, religione, storia e valori comuni sotto un’autorita’ sovrana. Entrare in europa, con paesi che hanno lingua e valori diversi, cancellando confini, e con un’autorita’ il parlamento europeo che non abbiamo scelto, ci ha cancellati come nazione e trasformati in prede facili per la finanza predatoria, quella con cui le sinistre si sono alleate per sopravvivere al potere

Marcom
Marcom
21 Luglio 2022 12:34

È da decenni che la sinistra ha favorito una cultura di sinistra ad ogni livello con insegnanti complici ( ora di religione ai minimi termini, gender o lezioni sessuali a 6/7/8 anni , università facili e brevi, alloctoni inseriti in base all’età nelle classi ecc.ecc.) , l’importante è mantenere il posto a tutti i costi anche con classi di 10 alunni ( addirittura in montagna una multiclasse elementare di 8 alunni in un’unica aula e con cinque annualità..). Ma dove vogliamo andare con simili personaggi? Alla fine si pagheranno certe scelte tutte di un colpo e non a rate ,quindi senza la possibilità di discernere per rimediare !!!! Mah!

Mauro
Mauro
21 Luglio 2022 11:50

Troppi ladri impuniti, questo il dramma principale del nostro Paese

Luca Ponzo
Luca Ponzo
21 Luglio 2022 10:58

Niente. Non resta che emigrare, come le specie più intelligenti ovvero quelle che non si lasciano uccidere dalle condizioni ambientali, e non potendo modificare l’ambiente lo abbandonano a se stesso.