Commenti all'articolo “Espropriata dall’Italia come ai tempi di nazisti e sovietici”

Torna all'articolo
Avatar
guest
41 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Lorella
Lorella
11 Maggio 2021 23:58

Ma anche i mutui sono stati bloccati…

ferdinando gallozi
ferdinando gallozi
7 Aprile 2021 8:37

Ci vogliono imporre briciole di Comunismo in una società capitalista. La scelta del sistema, una volta fatta, va rispettata altrimenti si giustificano i BARI e gli approfittatori. A proposito di comunismo, siete convinti che la cina e la Russia siano ancora comunisti?? Sono nazionalisti e hanno una economia capitalistica con una dose di socialismo. Io non li chiamerei comunisti ma in un altro modo …non vi ricorda nulla la descrizione di questo sistema?? Mancano solo le corporazioni, ma è un dettaglio trascurabile.

ferdinando gallozi
ferdinando gallozi
7 Aprile 2021 8:33

“L’AFFITTO E’ UN FURTO, OCCUPA”; è questa la scritta che quelli di sinistra e i Centri Sociali, scrivono sui muri di Roma. Loro non sanno che siamo in un Paese ove vige la Legge di Mercato e che si applicasse la loro ricetta a tutto e tutti allora saremmo in un regime COMUNISTA che ha fallito ovunque e di cui ne rimnagono tracce solo nella Corea del Nord in una situazione bellica e di conflitto che lo rendono scusabile. Se si possono occupare le case allora si possono anche occupare le automobili. Io ne vedo una per strada e la occupo. Questi geni della Sinistra e del buonismo stanno distruggendo le base della nostra economia. La nostra crisi economica è dovuta in gran parte al loro peloso buonismo. In questo la Chiesa e il Vaticano si sono affiancati alla Sinistra fornendo teorie economiche distruttive e insensate. La meritocrazia, e il punire i furbi e non difenderli sono le basi di una economia sana. Aitare i deboli e gli sfortunati conviene a tutti ma aiutare i furbi e approfittatori mina la convivenza civile. Ma di questo non interessa nulla a certa sinistra e al Vaticano. Ci sono poveri e poveri e chi è diventato povero perché ama fare la bella vita dietro le spalle degli altri, non va aiutato, anche se… Leggi il resto »

Valter Valter
Valter Valter
6 Aprile 2021 10:55

Il “sinistroll” é indubbiamente diventato il nuovo tipo antropologico del militante della sinistra viscerale affetta da meteorismo ideologico: grazie al web non é più costretto a imbrattare nottetempo i muri per lanciare le sue provocazioni. Oddio, non tutti per la verità: il qui presente sinistroll Biffi, ad esempio, preferiva imbrattare di giorno, ma non i muri bensì le latrine degli autogrill dove al messaggio allegava sempre il numero di cellulare perché non si sa mai. Ed é lí che é nato il suo inconfondibile stile “letterario”.
Per soggetti siffatti il salto da “sinistroll” a “sinistrollonzo” (“trollonzo” per brevità) é quasi automatico: il termine non é propriamente elogiativo in quanto neologismo derivato dalla crasi tra “troll” e “stron.zo” (aggettivazione diffusa di comprensione immediata e per la quale é superflua la definizione). Ma é pur vero che tra “sinistroll” e “stron.zo” la parola che delle due più dovrebbe risentirsi per l’accostamento svilente é di sicuro “stron.zo”.