in ,

Lo scontro sulle parole del commissario Ue

“Faccia il comizio”, “Me ne vado”. Lo scontro Porro-Fiano dopo la frase di Hoara Borselli

Il parlamentare del Pd contro Porro. Lo scontro sulle parole della Borselli dopo l’intervista di Timmermans contro la Meloni

Dimensioni testo

Ricordate Frans Timmermans? Ricordate la sua intervista a La Repubblica in cui, abusando del suo ruolo di commissario Ue, spargeva giudizi contro il centrodestra candidato a governare il Belpaese?

Bene. Durante la scorsa puntata di Quarta Repubblica, c’è stato uno scontro di fuoco tra opposte visioni. Chi, come Emanuele Fiano (Pd) è convinto che un Commissario Ue abbia tutto il diritto di intervenire sulle questioni politiche di un Paese membro. E chi invece invoca un minimo di tatto istituzionale: se hai un ruolo nel governo dell’Unione, magari dovresti andarci coi piedi di piombo. Perché domani quella “agenda sociale e morale della destra” potresti ritrovartela seduta in Consiglio Europeo con il consenso del volere popolare.

“Quindi ha sbagliato la destra a commentare la politica di Macron?”, attacca Fiano. “Mi stupisce che il commissario europeo dell’energia entra su un tema politico anziché energetico”, ribatte Porro. “Il commissario è un partigiano del price cap – insiste l’onorevole Pd – mentre ci sono altri Paesi, penso all’Ungheria di Orban, all’Olanda e alla Svezia, che si oppongono. Poi in un’altra parte della sua intervista commenta la politica italiana proprio come i politici italiani di destra e di sinistra commentano le politiche dei governi spagnoli, tedeschi, greci e polacchi. Non capisco la sorpresa…”.

A quel punto prende la parola Hoara Borselli e i toni si scaldano. “Lei ritiene normale che una persona che ricopre una carica istituzionale a livello Ue entri a gamba tesa in campagna elettorale andando a delegittimare una parte politica, dovendo essere super partes? Non torva un’ingerenza in tutto questo?”. Piccata la replica di Fiano: “La sua non è una domanda ma un comizio”. E Porro: “I comizi li fanno i politici. È un po’ nervoso, stiamo parlando serenamente. L’ha fatto anche lei il comizio”. Conclude Fiano: “Se lei vuole sentire la mia opinione io rimango qua, sennò me ne vado”.

da Quarta Repubblica del 16 settembre 2022