Commenti all'articolo Gay pride, la Serie A scappa davanti agli arabi

Torna all'articolo
Avatar
guest
30 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Gaetano79
Gaetano79
29 Giugno 2021 13:22

Come già segnalato da altri utenti, le multinazionali ricorrono a due pesi e a due misure quando si tratta di promuovere l’ideologia LGBT. Ecco un articolo illuminante:
Francesca Totolo, “Pride sì ma non nei Paesi arabi: l’ipocrisia delle multinazionali”, Il Primato Nazionale, URL https://www.ilprimatonazionale.it/approfondimenti/pride-non-paesi-arabi-ipocrisia-multinazionali-196780/
L’autrice fa notare che diverse multinazionali, durante il mese del Pride, colorano di arcobaleno i propri siti Web e le proprie pagine social, eccetto le rispettive versioni in arabo e in turco.

ste vari
ste vari
29 Giugno 2021 12:09

Solita storia. Noi occidentali rinunciamo tranquillamente a ns valori o anche tradizioni culturali ecc. in nome del “politicamente corretto”, ma sempre a senso unico. Dimostrazione di codardia oltre che “convenienza”.. Se i Musulmani in questo caso pensiamo si possano sentire ‘offesi’ a vedere il logo arcobaleno, dovrebbe essere messo ancora più in evidenza, se si crede di avere ottime ragioni per farlo… Ma è del tutto chiaro che non è così.
Noi ad esempio ci si indigna anche per 10 pene capitali/anno (forse) fatte negli USA, ma in Cina continuano giornalmente gli “omicidi di Stato”, ma quelli vanno bene… Ci vorrebbe coerenza pure lì.

Fernando
Fernando
29 Giugno 2021 10:52

Fintanto si galleggia in questo modo L’ITALIA non avrà mai la sua sovranità politica.

WlaZuppa
WlaZuppa
29 Giugno 2021 10:14

Se c’era/c’è un mondo per cui andava/va FATTO era SOPRATTUTTO per il mondo islamico, invece… il primo rispetto è per sé stessi, per quello in cui si crede, per i propri valori, principi, ideali, leggi, costumi… come si può pensare che questo mondo possa mettersi in discussione, alcuni di essi cominciare a lottare per liberarsi da costumi retrivi se anche un innocua bandiera “calcistica” viene autocensurata… si coprono statue (Renzi) si fa il baciavano (Berlusconi a Gheddaffi) ecc… ci si inginocchia se lo fanno gli altri…
La “mia” società multiculturale non prevede l’arretramento dai propri valori, costumi ecc prevede il diffonderli.