Commenti all'articolo Gli idioti politically correct che condannano Churchill

Torna all'articolo
Avatar
guest
16 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Enzo M
Enzo M
21 Febbraio 2019 1:12

Gentile Dottor Capezzone… Mai come ora questo paese avrebbe bisogno di una cura Tatcheriana….. Di una legge elettorale all’inglese ( uninominale secca), di privatizzazioni, liberalizzazioni e tagli nella pubblica amministrazione…. Mi scusi lo sfogo… Non vedo altra cura

Andrea Salvadore
Andrea Salvadore
19 Febbraio 2019 2:55

Signor Capezzone tutti o quasi tutti i giovani passano attraverso una fase socialista, la tragedia é che oggi molti politicanti mostrano di non esserci usciti. Quando im presenza di un amico economista dei miei genitori dimostrai la mia sapienza dicendo: la propietá é un furto, l’economista mi disse di non dire sciocchezze e di lleggere quelle, indicando le opere complete di Balzac, ereditate da nio nonno, per imparare qualcosa sulla natura umana. Con una tenacia da nezzo tedesco mi lessi i venti volumi e poi viste anche le opere complete do Tocqueville divorai anche quelle, Da li ho cominciato ad imparare, ho lavorato come cameriere, lavapiatti, maestro di nioto ed ho anche una maestria in una materia scientifica, Dop quasi 57 anni di lavoro posso dire
che la mia orientazione politica é rappresentata da Tocqueville ed Adam Smith e la mia idea di valori fu tracciata dalla lettura degli illuministi francesi. Per venire al dunque di questo sproloquio arrivo al politically corrct e tanti altri luoghi comuni tipici di coloro che si chiamano progressisti, siano laici o cattolici, che mi ricordano le affermazioni di Helvetius sulla difficoltá degli adulti a sciogliersi dai lacci della gioventú. Sono fisicamente adulti ma in politica, morale e religione sono rimasti adolescenti.

Raffaele Merloni
Raffaele Merloni
19 Febbraio 2019 0:52

Churchill grand’ uomo e Salvatore d’Europa. D’accordo. Churchill coinvolto nella tragica guerra anglo-boere. Anche questo vero. E infine Churcill strumentalizzato da Daniele Capezzone come arma contro gli odiati (da lui) comunisti. Il gioco qui è troppo scoperto, cerca di far meglio, Daniele caro.

Raffaele Merloni
Raffaele Merloni
19 Febbraio 2019 0:45

Fare un elogio di Churcill, al netto di difetti personali e di guerre anglo-boere, che non sono un’invenzione ma tragica realtà, mi sembra assolutamente legittimo. Churcill ha fatto la storia d’Europa e questi inglesi brexisti dovrebbero prendere esempio da lui. Quello che però è davvero triste e squallido è l’uso strumentale di Churcill da parte di Capezzone per dare addosso ai suoi odiati nemici comunisti. Capezzone, il gioco è troppo scoperto. Puoi fare di meglio….