Commenti all'articolo I poteri forti che stanno dietro l’impeachment di Trump

Torna all'articolo
guest
35 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Alessandro
Alessandro
29 Gennaio 2020 22:14

Va a finire che questi strong powers lo squalificano tramite qualche tipo di little severe law ed al suo posto ci mettono un qualche mountains.

gianfranco benetti longhini
gianfranco benetti longhini
29 Gennaio 2020 21:03

Seguendo in streaming ogni giorno l’Impeachment contro Trump, trovo l’articolo della Redazione abbastanza nebuloso, e non credo che la maggioranza dei nostri cittadini sarà in grado di capire cosa sta veramente succedendo.

Better luck next time.

Alfredo Branzanti
Alfredo Branzanti
29 Gennaio 2020 18:33

I poteri forti? No c’è una spiegazione molto più semplice e priva di dietrologie. Trump è un criminale, è stato un criminale per tutta la sua non proprio eccelsa (sette bancarotte e debiti a gogo’) carriera di palazzinaro e biscazziere e la stampa libera ritiene che debba essere svolto un processo accurato, e non di facciata, che accerti le sue gravissime ed evidenti responsabilità e possa portare alla sua rimozione. Una rimozione che tutti gli uomini liberi, che credono nello stato di diritto, non possono che auspicare ardentemente (come la libera stampa).

Elisabetta
Elisabetta
29 Gennaio 2020 18:13

Mi dovrò aspettare un appello modello Orba su i socials da parte di Trump?

Aiuto aiuto, colpo di stato in atto?

E tutto er popolo pro Trump con la lacrimuccia e bestemmie a seguire?

Su che avete da lavorare in redazione per la sceneggiata strappalcrime e strazzaicore su Trump.

Pensato a farlo ospitare dalla D’Urso?

Elisabetta
Elisabetta
29 Gennaio 2020 18:04

“….sia in atto uno scontro frontale tra chi ritiene sia necessario costruire un equilibrio internazionale tra nazioni, che sostenga poi le fondamentali istituzioni tecniche neutrali, e chi pensa che le istituzioni sovranazionali insieme a una giuridicizzazione della soluzione delle questioni politiche debbano man mano emarginare gli Stati nazionali e il connesso voto popolare.”

Quindi stesso obbiettivo ma con due tecniche diverse.

Entrambe le fazioni di poteri forte, stanno semplicemente “fronteggiandosi” ( non si toccano sul piano econmico finanziario ma solo nell’ ambito della sostituzione della leadership politica a colpi sotto la cintura ) per egemonizzare, con parole diverse e techiche diverse, gli Sati oggetto di attenzione per il risiko globale.

Fate il tifo per chi vi pare, tanto tutti mirano allo stesso obbiettivo.