Commenti all'articolo I tre soprusi del regimetto di Conte

Torna all'articolo
Avatar
guest
38 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
michele
michele
10 Agosto 2020 12:17

bè di cosa ci si stupisce? ormai si sà il PD la fà da padrone…. e come la sua compagine con altro nome (alias M5s) che seguono i dettami del PD…. che essendo il Partito Democratico dirige la baracca (siamo una repubblica Democratica quindi a loro modo di vedere sono loro che comandano dato che sono Democratici… si ma tra loro…)… si dovrebbe ricordare che la Democrazia è il potere al popolo non ai DEM… come si è ben visto dalle scorse elezioni… ma a quanto pare anche i m5s… hanno intenzione di copiare i numeri dei DEM alle prossime elezioni….

Ettore
Ettore
4 Agosto 2020 11:44

Sono d’accordo su tutto, ma noi poveri cittadini succubi di questa situazione, cosa possiamo fare.? Niente solo sperare di essere tutelati da chi dovrebbe tutelare, ovvero il Presidente della Repubblica, che invece mi pare collaborazionista di questa democrazia dittatoriale. E’ incredibile come sia sufficiente cambiare il colore della camicia, da nero a bianco, per trasformare una dittatura in una “democrazia”. Un governo che nessuno ha eletto guidato da un Presidente del Consiglio nominato da chi non è stato eletto e che nessuno conosceva e che adesso decide le nostre libertà.

Valter Valter
Valter Valter
3 Agosto 2020 23:59

Invece dei puntini unite le iniziali : t, d, c. Dopodiché, senza grandi sforzi di fantasia, dall’acronimo ricaverete le parole che esprimono il significato di questo governo, portavoce compresi: sono una massa di t. d. c.. Allora, le t. d. c. esistono da quando esiste il mondo ma, quando si aggregano numerose come in questo governo, diventano una massa critica che può innescare una reazione nucleare che potrebbe travolgere tutto e tutti. FERMIAMO IN QUALUNQUE MODO LE T.D.C. GIALLOROSSE PRIMA DEL DISASTRO !

gecam
gecam
3 Agosto 2020 17:25

Dalle vacanze con mascherine e distanziamento sociale, non posso non condiviidere quanto detto chiaramente da Capezzone. Ho ascoltato anche gli interventi della Meloni, di Sgarbi etc e non so spiegarmi anzi mi spiego perfettamente i comportamenti di chi dovrebbe salvaguardare il diritto alla verità degli Italiani. E’ assurdo che questo paese mandi a giudizio un ministro degli Interni di centro destra e non un altro ministro che compie le stesse azioni ma è di centrosinistra. Forze parlamentari come Italia viva ed i 5 stelle sono state apostrofate “male” anche da personaggi chiaramente di sinistra come il Prof. Cacciari. Quello che manca è l’onestà intellettuale, pericoloso preludio ad uno stato di dittatura democratica.