in

I vaccini andrebbero venduti nelle farmacie. Se ci fossero!

Dimensioni testo

1. Perché aumentano i ricoveri? Perché le cure domiciliari (medicina di base sul territorio) dopo la bellezza di un anno ancora non funzionano e ministero e regioni non le considerano la vera priorità. Il fallimento è qui. Draghi se vuole sa dove incidere.

2. I vaccini, se ci fossero, andrebbero distribuiti alle farmacie e venduti. Se lo compri non lo richiedi allo Stato/governo che così può concentrare le proprie forze su bisogni e necessità. Tutto ciò che il mercato può fare lo deve fare perché niente e nessuno lo fa meglio. Se ci fossero i vaccini

3. Frasona storica dell’ex ministro Boccia che più è ex e meglio è: “Il Pd ha bisogno di diventare un partito nuovo, non un nuovo partito, come disse Togliatti nel ’44”. In pratica, è un po’ come dire che non ci vuole un pennello grande ma un grande pennello, come disse mio nonno nel ’45.

4. Non solo Di Maio ha detto di essere liberale, tra poco dirà che siete illiberali.

5. L’abuso delle parole scienza, scientifico e scienziati è tale che ormai la scienza è magia, scientifico è irrazionale, e gli scienziati sono inferiori a Paracelso.

6. Diciamo (ancora una volta) la semplice verità che non si vuol vedere: usciremo dalla “questione virus” solo con la precondizione necessaria dell’ “apertura mentale” in cui l’epidemia apparirà ciò che è: non problema clinico ma di amministrazione sanitaria mal affrontato. La sicurezza assoluta esiste solo al cimitero. E ci si può arrivare in tanti modi.

7. La cosiddetta “messa in sicurezza” è da una parte la paura elevata a governo e dall’altra ingegneria sociale degna della cultura di massa. Se questa fallimentare cultura di ipergoverno continuerà, allora, saremo destinati davvero alla transizione: dal manicomio al camposanto. Ecco perché, contrariamente alla retorica: ci si salva da soli. Come la nascita e la morte.

8. La variante inglese è una variante spengleriana del Tramonto dell’Occidente (europeo continentale). Variante De Luca.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
24 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Nemesix
Nemesix
3 Marzo 2021 11:27

Se questi scienziati hanno ancora la facoltà di parlare, viste le loro cure fallimentari, lo dovete solo al fatto che siete una popolazione di ignoranti.

Se i falsi luminari della medicina vanno in tv lo dobbiamo a giornalisti di parte come voi.
Porro fa il liberale ma da quando è iniziata la pandemia non ha mai intervistato un medico critico sui vaccini come il Prof. Tarro.
Siete tutti allineati al pensiero unico “i vaccini sono tutto rose e fiori e fanno solo bene”.
Quattro secoli dopo Galileo la scienza è ancora piena di Dogmi come il vaccino.

La storia dei vaccini è nera come la pece!
Al tempo di jenner il mondo adottò il vaccino per il vaiolo ad occhi chiusi nonostante quel medico non sapesse niente di microbi.
Il ciarlatano jenner divenne ricco e famoso giocando con la pelle di tutti.

Oggi non è cambiato nulla. I virologi di oggi non sanno nulla dei danni da vaccino per il vaiolo.
I virologi di oggi sono identici al medico ciarlatano jenner, ciarlatani patentati.
La scienza marcia comanda, il popolo pecora crepa.

Marina Villa
Marina Villa
3 Marzo 2021 7:31

Punto 1 dell’articolo molto importante. Nessuno di quella pletora di sgangherati virologi,immunologi,infettivologi ecc.che stanno h24 in televisione su ogni canale
e continuano a dire NEL MIO REPARTO ne parla o ne ha MAI parlato:perché?Ho sentito una volta Remuzzi parlare di cure anche preventive,ma stranamente lui non è mai stato ospite delle cosiddette trasmissioni di informazione. Caro Porto forse dovrebbe invitare lui nella sua piuttosto che la suora che dice un sacco di ovvietà, ma non dice che nelle scuole paritarie non ci sono alunni DVA perché loro non assumono insegnanti di sostegno quindi non accettano casi gravi ,come noi nella scuola pubblica.Le chieda se anche loro hanno alunni irregolari che senza il pediatra o medico di base rientrano dopo giorni di malattia con autocertificazione che non è regolare perché non riporta il nome di un medico che ha autorizzato quel rientro…

A.L.
A.L.
2 Marzo 2021 21:08

Bell’articolo.
Importantissime, fondamentali contro il covid le cure tempestive domiciliari. Il fatto che -con poche fulgide eccezioni- non vengano prestate, è un crimine.

Fabry
Fabry
1 Marzo 2021 18:59

i punti 1, 5 e 9 descrivono magistralmente il frame storico attuale. il punto 10 dovrebbe essere la base di un corso di autocoscienza …..anche in DAD se non si potesse fare di meglio.

alessandro
alessandro
1 Marzo 2021 18:48

Giancristiano Desiderio,

cos’altro dire???

L’Europa, è il CESSO del MONDO, per lo +, la zona piu DITTATORIALE DEL PIANETA TERRA.
Qui son TUTTI QUANTI DA ARRESTARE, mandare nei GULAG in Antardide in Mutande, e poi BUTTARE LA CHIAVE anche se vivono a -78 gradi sotto zero all’aperto.
BASTA no?

alessandro
alessandro
1 Marzo 2021 18:42

(ANSA) – TOKYO, 14 FEB – Il governo giapponese ha approvato il vaccino anti Covid della casa farmaceutica Pfizer, il primo ad essere autorizzato nel Paese, consentendo di dare il via libera alla campagna di immunizzazione a partire dalla prossima settimana. La società’ statunitense aveva presentato domanda in dicembre e successivamente aveva raggiunto un accordo per la fornitura di 72 milioni di dosi entro fine anno. La AstraZeneca ha invece presentato richiesta alle autorità sanitarie lo scorso 5 febbraio, mentre l’altra società Usa – Moderna – sta ancora eseguendo i test clinici in Giappone. Giovedì sono state consegnate le prime 400mila dosi del vaccino Pfizer, prodotte nello stabilimento in Belgio, ed i primi vaccini riguarderanno il personale medico, tra dottori e infermiere. I residenti over 65 anni, pari a 36 milioni di persone, seguiranno a partire da aprile. Secondo gli esperti, per raggiungere la cosiddetta ‘immunità di gregge’ almeno l’80% della popolazione dovrà essere immunizzata. In un sondaggio condotto dall’agenzia di stampa Kyodo a inizio febbraio appena il 63% dei giapponesi si era detto favorevole al vaccino, mentre il 27,4% era contrario. Ad oggi il Giappone registra 415.945 contagi, inclusi 6.970 decessi. (ANSA). Della serie: in GIAPPONE, i Vaccini NON servono a NIENTE, a buttar via SOLDI, oltre sapendo che nel 2020 ci son stati MENO decessi che nel 2019… Leggi il resto »

alessandro
alessandro
1 Marzo 2021 18:28

7. La cosiddetta “messa in sicurezza” è da una parte la paura elevata a governo e dall’altra ingegneria sociale degna della cultura di massa. Se questa fallimentare cultura di ipergoverno continuerà, allora, saremo destinati davvero alla transizione: dal manicomio al camposanto. Ecco perché, contrariamente alla retorica: ci si salva da soli. Come la nascita e la morte.

8. La variante inglese è una variante spengleriana del Tramonto dell’Occidente (europeo continentale). Variante De Luca

Finalmente, qualcuno ha CAPITO come funziona da “queste” parti….
Dante, ad un certo punto disse:
«Ahi serva Italia, di dolore ostello,
nave sanza nocchiere in gran tempesta,
non donna di provincie, ma bordello!»
Dal purgatorio da 30 anni, si passa direttamente all’Inferno:
«Lasciate ogne speranza, o voi ch’ intrate»

alessandro
alessandro
1 Marzo 2021 18:23

5. L’abuso delle parole scienza, scientifico e scienziati è tale che ormai la scienza è magia, scientifico è irrazionale, e gli scienziati sono inferiori a Paracelso.

Jajajajajajaja!!!!!!!!!!!!!!! Una massa di Zombi/Golem mai vista, sentita o letta nella Storia umana da almeno 3.789 anni…………….