I veri irresponsabili? Quelli che vogliono tenere in piedi il governo

Condividi questo articolo


Non è stato Matteo Renzi a mettere in crisi il governo: è questo governo a essere strutturalmente in crisi. Il Conte bis è un esecutivo pasticciato, che ha trasformato i suoi sbagli in politica: la politica dell’errore trasformato in terrore. La politica che ci ha trascinati verso il record di vittime e di chiusure d’imprese.

E allora, altro che “responsabili”. Altro che “non si può votare perché c’è la pandemia”. Se qui ci sono degli irresponsabili, sono quelli che (a tutti i livelli) vorrebbero tenere in piedi questo governo.

Giancristiano Desiderio, 6 gennaio 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


10 Commenti

Scrivi un commento
  1. Non sono certo una renziana, e non lo sono mai stata.
    Ma voglio vedere “il bicchiere mezzo pieno” : e se il fiorentino fosse preso da un insperato rigurgito di coscienza, un vero e proprio senso di colpa per aver messo in piedi questo governicchio di incapaci , e stesse tentando di rimediare al danno fatto ???
    Vogliamo dargli una mano per mandarli a casa, magari rifilandogli un non tanto affettuoso buffetto ? In fondo si perdonano anche gli assassini…….

  2. Siamo sicuri che abbiano fallito e siano degli irresponsabili. E se la “missione” fosse solo questa? E il colle se ne sta a guardare …

    • @ Leonardo. Cosa ha fatto Mattarella di miracoloso per non essere nominato invano? Non mi risulta che sia santo e neppure beato

    • Come diceva Totó nella “Banda degli onesti” a proposito dei biglietti da 10000 lire con cui non aveva alcuna dimestichezza, anche noi di Mattarella potremmo dire “Si, ne abbiamo sentito parlare !”
      P.S. Qui tutti osserviamo l’igiene orale, piuttosto lei non farebbe bene a calmarsi dandosi una sciacquata alla faccia, nel bidet ovviamente ?

  3. Sono strad’accordo con quanto scritto. Anzi, aggiungerei che uno dei più sconsiderati irresponsabili è stato ed è tuttora Mattarella: non avrebbe dovuto sottoscrivere questo governo di matti, sapendo quale era la finalità, cioè, di non far vincere le destre, trascurando il fatto che proprio la nostra Costituzione impone, nel caso di coalizione, la formazione di un governo forte, coeso (mezz’ora prima se ne dicevano di tutti i colori); non ha mai avuto come riferimento effettivo il benessere della Nazione in quanto non si è mai attivato contro le più aberranti disposizioni emanate dal governo, ad esempio, in tema di immigrazione; non è mai intervenuto nella vergognosa questione Palamara, nonostante presieda il CSM; di fatto si è dimostrato un funzionario di partito (devo dire quale?) più che un “super partes” Presidente di tutti gli Italiani. Ecco, proprio per questo, non l’ho mai considerato il mio Presidente.

    • Siamo in tanti a essere strad’accordo col tuo pensiero, Mattarella è la versione potabile di Napolitano, uno che col suo passato mai rinnegato, non doveva neppure diventare Presidente di una Repubblica degna di questo nome.

    • Concordo,Mattarella siede sul trono e muove le fila da regista,sempre a sinistra, pur avendo la possibilità di porre fine alle lamentele della maggior parte della gente.
      Sarà ricordato negli annali di storia come il peggior Presidente della Repubblica italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *