in

Il giudice che condannò Berlusconi: “Gli faccio il mazzo”

Dimensioni testo

“Berlusconi è una chiavica, se lo becco gli faccio il mazzo”. Sono le frasi che alcuni dipendenti di un hotel di Ischia, in cui il giudice Antonio Esposito andava in vacanza, attribuiscono al presidente del collegio di Cassazione che nel 2013 condannò il Cavaliere per frode fiscale. Le testimonianze sono allegate al ricorso presentato dai legali di Silvio Berlusconi alla Corte europea dei diritti dell’uomo. Il magistrato campano, però, nega tutto e annuncia querele.

Il giornalista Antonio Manzo, all’epoca dei fatti cronista del Mattino di Napoli, riferisce anche di un’intervista che Esposito gli concesse, anticipando le motivazioni della sentenza di condanna di Berlusconi. Eppure, al momento del colloquio che potete ascoltare in quest’altra clip di Quarta Repubblica, le motivazioni non erano ancora state scritte.

Dalla trasmissione del 6 luglio 2020