Commenti all'articolo Il golpe della magistratura politicizzata

Torna all'articolo
Avatar
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
CARLO ODESCALCHI
CARLO ODESCALCHI
23 Maggio 2020 9:47

Ogni giudice o magistrato politicizzato è una serpe in seno che si alimenta nel popolo italiano. I magistrati che fanno politica devono essere espulsi senza se e senza ma. Non avranno mai la capacità di fare giustizia ma solo alimenteranno l’ingiustizia permanente. Il linguaggio politicamente corretto sta distruggendo la società umana in ormai troppi paesi creando danni difficilmente ripararabili sull’intero pianeta sovrapopolato senza controllo alcuno. Per fortuna che ci sono i Trump, i Ben Johnson ed i Putin che hanno compreso la quantità di marciume nelle magistrature del mondo.

Benincasa ivan
Benincasa ivan
29 Marzo 2020 13:49

In una regione con il servizio sanitario come il lazio che gratifica i Zingaretti boys e nessuna istituzione di controllo obietta e la stampa tace è tutto detto

Raffaello Ferrentino
Raffaello Ferrentino
28 Marzo 2020 16:03

La fortuna di Israele e’ stata che il Popolo ha sventato il tentativo di colpo di Stato della magistratura. Purtroppo, in italia cio’ non avvenne: nel clima di demagogia collettiva provocato da mani pulite, il Parlamento abdico’ alle prerogative che difendevano la sua autonomia dagli altri poteri dello Stato. fra l’ altro non eletti dai cittadini e si ritrovo’ alla merce’ delle piazze urlanti, cavalcate da magistrati in cerca di notorieta’. Non credo che la ferita allora inferta al Parlamento italiano possa essere sanata. In Israele, il Popolo ha votato e la magistratura ha dovuto battere in ritirata. Ringrazio il sig. Giovanni Solazzo per la segnalazione dell’ articolo della Prof. Illouz. A parte la sua fantasiosa ricostruzione dell’ attuale situazione politica di Israele -Michael Sfaradi potrebbe risponderle molto leglio di me- voglio solo commentare il suo antiquato statalismo. Non so quali esperienze di statalismo la Prof. abbia vissuto: in italia abbiamo assistito tutti al fallimento dell’ economia di Stato. Ma, piu’ in generale. Nel 1945, alla fine della guerra, il mondo contava poco piu’ di 2 miliardi e 300 milioni di abitanti: il capitalismo riguardava 300 mil. di persone. Il resto viveva nella miseria di economie di stato o agricole. In 75 anni gli abitanti si sono piu’ che triplicati, le economie di stato sono scomparse: oltre la meta’ dell’… Leggi il resto »

ferdinando gallozzi
ferdinando gallozzi
28 Marzo 2020 8:19

A quanto pare TUTTO IL MONDO E’ PAESE. In Italia abbiamo gli stessi problemi di Israele. In barba al voto popolare, una cordata di Giudizi, religiosi, testate giornalistiche e giornalisti, odiatori del popolo camuffati da dolci pecorelle, minoranze sessuali che vogliono imporre a tutti i loro gusti, falliti che vogliono emergere con la violenza mascherata da buonismo, ambienti internazionali pro mondializzazione selvaggia vogliono escludere il popolo dal potere criminalizzando le sue aspirazioni, sentimenti, interessi.  Vergognosi giornalisti e giornaliste dalla bocca viperina sputano veleno su una parte politica senza ritegno e senza vergogna.