in

Il lockdown è la nuova euroausterità

Dimensioni testo

Secondo Bloomberg al 30 marzo 2021, il bilancio della Banca centrale europea arriva a 7.500 miliardi di euro. Per intendersi oltre il 75% del Pil dell’eurozona. Giusto per darvi un’idea era il 15% al momento dello scoppio della grande crisi finanziaria del 2008.

Il 30% al momento dello scoppio della grande crisi dei debiti sovrani del 2011 tutta indotta dalle politiche restrittive di Commissione Ue e Bce e colpevolmente raccontate dai nostri media come crisi di credibilità dei governi italiano, greco e spagnolo. Ed il 45% prima dell’arrivo della pandemia. Insomma, un “crescendo di violini e guai” canterebbero Colapesce e Dimartino. L’omologa Fed negli Stati Uniti d’America ha un bilancio in valore assoluto grosso modo analogo a quella della Bce: 7.720 miliardi di dollari secondo le stime aggiornate di Compound Advisor. Vale a dire 6.500-6.600 miliardi di dollari. Più o meno arriva al 36% del Pil.

Il motore dell’Eurozona è praticamente ingolfato. Pieno di liquidità che non arriva all’economia ferma da anni. Prima a causa delle politiche di austerità indotte dalla Commissione Ue. Poi dal lockdown quale misura adottata per fermare i contagi. In poche parole, la musica europea conosce un solo ed unico spartito: arrestare la crescita. Cosa che del resto spiegava magistralmente Mario Draghi in uno dei suoi ultimi discorsi da banchiere centrale nell’autunno del 2019: “La politica di bilancio deve giocare il suo ruolo stimolando l’economia quando questa è debole e non lasciando alla sola Bce questo compito. Nell’ultimo decennio l’aggiustamento macroeconomico è toccato in modo sproporzionato alla politica monetaria. Abbiamo persino visto casi in cui la politica fiscale è stata pro-ciclica andando in direzione contraria allo stimolo monetario”.

Il Pil italiano nel 2020 arretra di 154 miliardi. Il 9%. Mai così tanto in tempo di pace. E nello stesso periodo i depositi bancari aumentano di 155 miliardi. Neanche a farlo apposta. Ciò che non viene speso nei ristoranti chiusi non fa Pil. Ma si trasforma in deposito che ingrassa il passivo dello stato patrimoniale delle banche. Il cui attivo però si riempirà di sofferenze bancarie. Quei ristoranti che a causa della chiusura forzata non potranno rimborsare il loro debito verso le banche. Finita l’austerità arriva il lockdown.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
32 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Elio
Elio
2 Aprile 2021 1:41

Soluzione? Uscire da questa Europa e dai suoi miasmi malefici.

Fabio Bertoncelli
Fabio Bertoncelli
1 Aprile 2021 12:54

——— UNA DOMANDA AL CUOCO ———
Caro Nicola, supponiamo, per amor di discussione, che qualcuno si intrufoli a casa tua e incominci a urlare, ruttare, insultare, defecare. Tu che faresti?

E se il tizio facesse la stessa cosa nel ristorante dove si gusta la tua zuppa?
Lo lasceresti insultare e defecare?

stefano
stefano
1 Aprile 2021 10:31

Che sia tutto creato ad arte non vi sono dubbi.
Solo che questa volta non gli e’ andata come prevedevano.
L’europa paghera’ a caro prezzo tutto questo.
Bene gli inglesi che ne sono usciti.

Fabry
Fabry
1 Aprile 2021 10:25

Una analisi condivisa e ormai quasi ovvia. Ottimo ricordare qualche principio di economia politica. Il vero problema è sempre quello del fine ultimo.
Fatta salva la sindrome del Lemming che ormai è la vera pandemia italiana, presto o tardi toccherà capire come uscire d auna ragnatela che si sta tessendo ai danni di tutta una fetta della popolazione. ( l’altra seguirà ma è troppo rintronata al momento per capire il concetto che lo stato non è un bancomat. ogni tanto i nullafacenti di alitalia assaggiano un antipastino del concetto anche se poi per ora gli mettono il ciuccio in bocca di nuovo. )
ci sarà tragicamente da divertirsi.

Maria
Maria
1 Aprile 2021 8:12

Domanda, ma se Draghi era dell’idea di sviluppare l’economia perché adesso non lo fá? Quali poteri forti lo fermano?

Alessandro Arbo
Alessandro Arbo
1 Aprile 2021 8:06

Nicolino..hai rotto !!! Ma che ci vai..a caga..uno si legge degli articoli interessanti e poi nei commenti c’è la tua violenza verbale,il tuo contro, insopportabile perché è contro tutto e tutti .non porti argomenti,ragionamenti né dialogo..sei un disturbatore,un Paolini della tastiera e della Minchia.!!!

Marina Diamanti
Marina Diamanti
1 Aprile 2021 7:28

Dragoni, molto interessante ed immediato.
Mi verrebbe voglia di stampare questo suo pezzo su volantini e lasciarli nelle cassette delle poste o sui vetri delle auto degli italiani, per far conoscere loro come stanno le cose e l’uso che si sta facendo di questa pandemia…

trackback
Il lockdown è la nuova euroausterità • TristeMondo.it
31 Marzo 2021 23:50

[…] Il lockdown è la nuova euroausterità […]