in

Il mesto ritorno del pretino Fazio - Seconda parte

Dimensioni testo

Si atteggia da perseguitato – per via del suo stipendio esoso – ma alla fine è giustificato. Perché Fazio, nomen omen, alla fine rasserena: fa sempre le domande che ci si aspetta. Mai scomode. A volte mi piacerebbe intervenire come Cavallo Pazzo e intervistarlo io. Giù la maschera, ma tanto con la scusa del “savoir fair” e della mascherina non risponderà mai. Caro Fazio, solo 10 domande. Ti regalo anche le tre possibilità: come Mike Bongiorno. Se lui “Lascia o Raddoppia”, caro Fazio tu “strisci la notizia”. Ma una confessione a viso aperto, mai?

Essendo chiari: all’intellettuale impotente io preferisco chi agisce. Tu agisci da lontano: lontano dallo schermo protetto dallo scherno dal vetro dell’acquario nel quale nuoti. Con un salva… gente che salva solo te stesso. Se tieni davvero agli altri: siamo qua. Aperti a tutto: compreso a farti le domande attraverso i fumetti o le bolle dell’acquario.

Gian Paolo Serino, 30 settembre 2020