Commenti all'articolo Il miglior alleato del fascismo? L’antifascismo

Torna all'articolo
Avatar
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
David Tuci
15 Novembre 2019 19:33

“Forse occorre rivedere i poteri concessi al presidente di nominare senatori a vita (Giorgio Napolitano, il cui senso dello Stato non era quello dei piemontesi Einaudi e Saragat, ne nominò quattro tutti di sinistra, per rafforzare il traballante Governo Prodi)”
Peccato che il governo Prodi sia caduto all’inizio del 2008 e Napolitano abbia nominato quattro senatori a vita (due dei quali non di sinistra “strictu sensu”) nel 2013.
Professori, la stimo, ma si risparmi queste cantonate.

marcor
marcor
12 Novembre 2019 12:44

E’ l’antifascismo militante, ultimo totem a cui si aggrappa l’attuale oligarchia al potere, a volere la presenza di organizzazioni fasciste e a permettere fenomeni di folklore e di nostalgismo come quello di Predappio, per poter giustificare la sua esistenza.

rosario nicoletti
rosario nicoletti
12 Novembre 2019 12:28

Condivido ogni parola. E sottolineo che il clima di odio – del quale sarebbero colpevoli i “fascisti” – è alimentato dalle quotidiane trovate degli “antifascisti”.

Valter
Valter
11 Novembre 2019 21:06

La commissione Segre è solo la commissione voluta dai “mozzalingue” ex-post-comunisti. Alla Senatrice Segre tutta la solidarietà ed il rispetto di ogni liberale, tuttavia la stima nei suoi confronti sarebbe stata ancora maggiore se una come lei, vittima di persecuzione, avesse speso una parola anche per gli infoibati in occasione della Giornata del Ricordo, così come se Mattarella, nelle sue esternazioni, fosse stato meno strabico.