in

Il “modello italiano”? Siamo quarti al mondo per contagi

La speciale classifica dell’Oms conferma: le folli regole italiane non ci salvano dal contagio

modello italia covid

Dimensioni testo

Il modello italiano? Un successo. Non solo siamo stati a lungo primatisti per decessi da Covid su milione d’abitanti; adesso ci possiamo anche beare di essere nella top 5 (precisamente, al quarto posto) per numero di nuovi contagi registrati in una settimana. Ovviamente, il calcolo degli infetti dipende anche da quanto si traccia, cioè da quanti tamponi si effettuano. E il nostro Paese, complice la giungla di regole sul green pass e super green pass, da qualche mese ha registrato un aumento esponenziale dei test, che contribuisce ovviamente a far lievitare il conteggio, portandoci oltre il milione di contagiati in 7 giorni. Però se qualcuno deve spacciare quello italiano come il miglior sistema del mondo, beh: che almeno la cosa abbia un qualche fondamento numerico.

L’Oms ha stilato la sua speciale classifica prendendo il periodo compreso tra il 3 gennaio e il 9 gennaio dell’anno nuovo. Bene. È Biden ad avere questo particolare primato (se ci fosse stato Trump alla Casa Bianca, cosa avrebbero scritto i giornali nostrani?): negli Stati Uniti ci sono 4,6 milioni di nuovi casi in 7 giorni, con un aumento del 73% rispetto alla settimana precedente. Al secondo posto si classifica Macron, con 1,6 milioni di casi e un incremento del 46%. Poi viene il Regno Unito di BoJo (1,2 mln di casi; 10% di aumento), che però non ha chiuso praticamente nulla e non si è quasi mai preoccupato del “numero di contagi” tra i sudditi di Sua Maestà. E infine i Mario Draghi Boys, ovvero noi: l’Italia vanta 1,01 milioni i nuovi casi in 7 giorni, in aumento del 57% (poco sopra la media globale del +55%), riuscendo a fare peggio dell’India. Il tutto nonostante le folli di regole di cui vi parliamo ogni sacrosanto giorno.

La classifica dell’Oms conferma comunque ciò che dovrebbe essere ovvio a tutti: le misure di mitigazione, specialmente in uno scenario in cui comincia a farla da padrona la variante Omicron, non funzionano. Non si può fermare il vento con le mani. Non si può arginare il virus a colpi di stadi deserti, discoteche chiuse e mezzo Paese messo in lockdown di fatto, per colpa di quarantene e autoisolamenti. Eppure, la parola d’ordine, alle nostre latitudini continua a essere questa, nonostante le conversioni di Regno Unito e Spagna: guai a trattare il Covid come un’influenza…

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
98 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Silvan
Silvan
14 Gennaio 2022 15:35

Ehh… Abbiamo anche un pil del 6%, finalmente si mangia e ci si ingrassa!!

Silvan
Silvan
14 Gennaio 2022 15:00

Ehh…. abbiamo anke un pil del 6% si magia finalmente e ci si ingrassa!!!!

Andy
Andy
13 Gennaio 2022 23:56

I dati della prima settimana di gennaio indicano che l’Italia è 8a al mondo per numero totale di contagi e circa 36a per percentuale di contagi in rapporto alla popolazione.
(fonte: John Hopkins University)

Silvan
Silvan
13 Gennaio 2022 21:03

Se non ci si fida del servizio sanitario e dei medici, allora ci sarà un precedente. Può succedere che da domani allora il medico prima di OPERARTI di urgenza, senza il tuo consenso o autorizzazione per ogni specifico trattamento, iniezione, farmaco ecc, non farà niente!! visto che non sono un dottore e non so cosa autorizzare e cosa no, finisco di morire in barella!
O forse ognuno farà allora poi una sua personale enciclopedia medica di autorizzazioni allegata alla tessera sanitaria?
L’ospedale mi telefona e mi chiede, cosa somministriamo a suo moglie o a suo figlio, e che operazione facciamo? Se si può sbrigare vista la situazione!
Ehh

Silvan
Silvan
13 Gennaio 2022 19:40

Penso Perché il fumo non muta in varianti a differenza del covid, massimo varia in diminuzione non in aumento di pericolosità.

Silvan
Silvan
13 Gennaio 2022 19:39

Ehhh…. è vero c’è una parte di politica che mente sempre, ma gli italiani ci stanno cascando da alcuni anni come allocchi…..
L’unica cosa di certo che sì sono riempiti le tasche di soldi imprese imprenditori e ricchi.
Politici che credono e sono convinti di cosa dicono di economia finanziaria senza avere alcun titolo di studi o esperienza lavorativa e competenza, diplomati massimo, e nessuno pensa “Ma sto qua ci vende una cosa come certa, senza sapere manco lui che cosa è?!”.
Ehhh…

Sandro
Sandro
13 Gennaio 2022 16:59

Ogni anno in Italia per colpa del fumo muoiono circa 80/90 mila persone in tutto il mondo circa 8 milioni
Come mai nessuno ne parla ?

Federico
Federico
13 Gennaio 2022 16:31

L’Italia è una nazione da non imitare! Abbiamo portato la corruzione italiana nell’UE, abbiamo fatto i primi lockdown e ora qualcuno si vanta che siamo anche i primi ad aver introdotto l’obbligo vaccinale? Spero che il resto d’Europa e il resto del mondo non seguano anche questo brutto e pessimo esempio italiano!