Commenti all'articolo Il Mussolini di Scurati spezza le reni al Premio Strega

Torna all'articolo
Avatar
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto
Roberto
7 Luglio 2019 12:24

Per me il pd ha il complesso di mussolini.

Cecco61
Cecco61
7 Luglio 2019 12:16

Il libro di Scurati non l’ho letto e non lo leggerò. Su Mussolini e sul ventennio ho già letto fin troppo (pro e contro, autori italiani o stranieri) e, senza nulla togliere al vincitore, viene da chiedersi cos’altro possa aggiungere che già non sia stato detto o scritto. Ci si potrebbe quanto meno augurare che un libro sul Duce, scritto da un “democratico”, possa far superare un periodo storico che, presunti “democratici” e non, cercano di scimmiottare seppur, a parole, lo condannino. La morale è che se un libro ha vinto il Premio Strega, o il Campiello o altri, è sempre bene lasciarlo sugli scaffali delle librerie.

lister
lister
7 Luglio 2019 10:24

Oscar Wilde, per bocca di Dorian Grey, dice:
“There is only one thing in the world worse than being talked about, and that is not being talked about”:
” C’è una sola cosa al mondo peggiore del far parlare di sé, ed è il non far parlare di sé”. Bene o male.
E il Duce “tira” sempre.