in

Il Pd vuole imbarcare il trasformista grillino

letta pd

Dimensioni testo

Enrico Letta contro i trasformisti. Enrico Letta contro i cambi di casacca. Enrico Letta pronto a convincere tutti i gruppi parlamentari affinché si cambino i regolamenti parlamentari in chiave antivoltagabbana. Poi però succede che i gruppi parlamentari ridisegnati dal figlioccio di Beniamino Andreatta non facciano altro che imbarcare trasformisti.

L’ex renziano Eugenio Comincini ha aperto i battenti, ma sentita l’ultima: fra qualche ora sarà il turno di Gianni Marilotti che dovrebbe approdare al Pd. Chi è costui? Marilotti, cagliaritano professore al Liceo di storia e filosofia, eletto a Palazzo Madama con il M5s in un collegio uninominale, decide di lasciare i grillozzi a fine 2020: un passaggio volante al Misto e poi oplà eccola aderire al gruppo Per le Autonomie, dove siede anche Giorgio Napolitano. Ma Marilotti è supercontiano, nel senso di Giuseppi, e allora nel pieno della crisi dell’esecutivo giallorosso non può non approdare nel gruppo Europeisti per Conte.

Ricordate i dieci responsabili 2.0 pro Giuseppi? Operazione che non è sufficiente a salvare la cadrega dell’avvocato del popolo. Ecco allora Draghi e i migliori, ed ecco allora Marilozzi tornare al Misto. Non contento il cagliaritano inizia a flirtare con il Pd. Fino al punto di ricevere un sì dal gruppo di Enrico Letta. Insomma, a sinistra vige la solita regola: quello che non vale per me vale di sicuro per gli altri.

Antonio Russo, 16 aprile 2021