Chiesa

“Immagini di nudo”, ma è Gesù: Facebook censura la Via Crucis

Incredibile denuncia di Radio Maria durante la celebrazione del Venerdì Santo: “E pensare che è morto anche per loro…”

via crucis Radio Maria

È la modernità, bellezza. Si dice che Radio Maria sia in grado di “prendere” in tutta Italia, lì anche dove altre radio non riescono. Eppure Meta pare sia riuscita ad oscurare ciò che neanche le montagne riescono ad oscurare. Tutto per colpa di “possibili immagini di nudo o atto sessuali” anche se si trattava banalmente di Gesù Cristo in croce nel pieno della Via Crucis.

Il post della celebrazione del Venerdì Santo era stato condiviso per permettere a tutti i fedeli di seguire l’evento religioso da Medjugorje sul Krizevac, a cura di Padre Livio. A Roma la Via Crucis si è tenuta invece al Colosseo, celebrazione a cui papa Francesco ha dovuto rinunciare per via di condizioni di salute non ottimali. Se avesse voluto seguire le stazioni della passione di Cristo sul canale Facebook di Radio Maria, però, Bergoglio non ci sarebbe riuscito. Il video infatti è stato censurato da Meta per “possibile condivisione di immagini di nudo o atti sessuali”.

“Chiediamo scusa a tutti gli amici che seguivano la prima parte della Via Crucis in adorazione del Signore in Croce – si legge su Radio Maria – Facebook ha eliminato il post per ‘contenuto immagini nudo’. E ha ristretto i parametri di visualizzazione. Forse Facebook non sa che il Cristo fu spogliato delle vesti ma le parti intime coperte con panni. E pensare – aggiunge Radio Maria – che è morto in croce anche per loro. Naturalmente riattiveremo la diretta ogni volta”.

Nicolaporro.it è anche su Whatsapp. È sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati (gratis).

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli