Cronaca

In difesa del “mostro” Ferragni: non è vero che paga l’1,2% di tasse

Grandi giornali scandalizzati per le imposte versate dai Ferragnez. Ma scrivono una bufala clamorosa

© Syda Productions, claudiodivizia e cacaroot tramite Canva.com

L’ultima cosa che vi ho raccontato nella Zuppa di oggi è una cosa un po’ contro-intuitiva perché era una mia difesa totale a Chiara Ferragni. Sapete come detesti tutte le cose della Ferragni, soprattutto quando faceva la fenomena politicamente corretta a Sanremo, però c’è un limite da parte di noi giornalisti nell’accanirsi e a scrivere fake news. Sì, fake news, come dicono quelli che scrivono bene sul Corriere della Sera o su Repubblica.

Prima erano tutti amici della Ferragni: le stavano vicina, la elogiavano, tutti erano pazzi di Chiara. Oggi non più, dopo il Pandoro-Gate, e così sui giornali si possono leggere articoli sui “trucchi” per versare meno imposte. Premessa: ieri siamo stati invasi da pezzi indignati sul fatto che Ferragni pagherebbe poche tasse, per la precisione “solo” l’1,2% sugli utili. Peccato sia una straordinaria scemenza. Il problema è la malafede dei nostri giornalisti. Chiunque abbia fatto il primo anno di diritto tributario, ragioneria o abbia pagato un po’ di imposte sa che Chiara Ferragni, così come Nicola Porro o chiunque altro abbia una società, se non distribuisce gli utili della società alla persona fisica non paga ulteriori tasse.

Quindi, se vi dicono che la Ferragni paga solo l’1,2% di tasse è una stupidaggine. Non voglio difendere la lei, ma il principio: i giornalisti non possono scrivere queste idiozie sui quotidiani “potenti” per sputtanare persone che detestano. L’1,2% è l’imposta che ha dovuto versare per trasferire le risorse delle società operative alla holding. Quindi, a volerla dirla tutta, lei paga di più. Vi è chiaro? Eppure gli stessi che hanno scritto questa bufala ce l’hanno con Facebook, ChatGPT e OpenAI per le varie fake news. Siete voi la disintelligenza artificiale.

Nicola Porro, dalla Zuppa di Porro del 19 febbraio 20204

Nicolaporro.it è anche su Whatsapp. È sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati (gratis).

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli