in

In viaggio con Trenitalia per riscoprire il Belpaese

Viaggiare con Ferrovie dello Stato per raggiungere le proprie mete di villeggiatura preferite senza lo stress del viaggio in auto e con la certezza della piena sicurezza rispetto al rischio da Covid-19. È con questo spirito che il gruppo guidato da Gianfranco Battisti ha pensato il proprio servizio e quindi l’orario estivo di Trenitalia, anche come mezzo per rilanciare il settore del turismo, che da solo vale il 13% del PIL.

A disposizione dei viaggiatori ci sono 6mila treni regionali, oltre 170 Frecce e, da inizio luglio, un’offerta ripristinata al 100% per InterCity Giorno (88) e Notte (20).

Una svolta con cui il gruppo FS Italiane – sempre più affermato anche all’estero per la qualità dei propri servizi (dopo l’emblematico accordo con Londra, recente è la vittoria di Italferr di una gara per la realizzazione di nuove linee metropolitane a Kanpur e Agra) – pone al centro la ripartenza dell’Italia, da Nord a Sud. I nuovi collegamenti hanno infatti l’obiettivo di soddisfare le nuove esigenze di mobilità per l’estate appena iniziata e non solo, mettendo al centro le persone e i loro bisogni. È così che sono nati nuovi collegamenti “veloci” lungo la spina dorsale del Paese, per avvicinare ulteriormente nord e sud, dalle grandi città ai rilievi e le coste, per scoprire (e riscoprire) le bellezze dell’Italia in treno grazie alla fitta rete di linee e stazioni.

Fra le principali novità, da sottolineare i collegamenti con Frecciarossa e Frecciargento da Reggio Calabria a Torino e Venezia, una nuova corsa con Frecciarossa 1000 che unisce Milano e Roma al Levante ligure, alla Versilia e all’Argentario e per la prima volta il Frecciargento che collega Firenze con la Puglia, senza cambi intermedi. Dal 4 giugno sono inoltre ripresi i collegamenti Thello fra Italia e Francia: sono disponibili quattro corse al giorno fra Milano e Nizza, via Genova, due in direzione Francia e altrettante verso l’Italia.

Gianfranco Battisti, amministratore delegato e direttore generale di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A

L’integrazione treni-autobus

I viaggi su rotaia si uniscono e integrano, sempre con lo spirito di valorizzare le più affascinanti località marine, montane, d’arte e lacustri a quello su gomma. Busitalia ha infatti intensificato e potenziato l’offerta di trasporto, per rispondere al meglio alla domanda di spostamento, oltre che dei pendolari, dei turisti. Busitalia ha inoltre realizzato e diffuso un’informativa al pubblico (disponibile sul sito web fsbusitalia.it) con i comportamenti corretti da tenere a bordo dei mezzi di trasporto per viaggiare responsabilmente.

Le biciclette (anche elettriche), ecco quando viaggiano gratis

Il potenziamento e lo sviluppo dell’integrazione modale del treno con altri mezzi, quali biciclette e monopattini, è inoltre sempre più importante e prioritario per un armonico sviluppo della mobilità sostenibile.

Per Trenitalia l’integrazione treno/bici e il sostegno alla mobilità dolce è un obiettivo già raggiunto da diversi anni che sarà ulteriormente sviluppato.

A bordo dei treni regionali il biglietto è gratuito per le bici pieghevoli (elettriche e no). Senza costi aggiuntivi è offerta anche l’assicurazione per danni accidentali e il bracciale catarifrangente agli abbonati regionali e InterCity e ai soci CartaFRECCIA che acquistano una bici pieghevole da Decathlon. Sui nuovi treni regionali Rock e Pop ci sono più spazi per le bici. Sugli InterCity ci saranno sei postazioni per le due ruote. Trenitalia sta sottoscrivendo accordi per favorire l’integrazione fra il treno e gli altri mezzi green.

Per favorire una mobilità sostenibile e integrata, anche a bordo dei bus Ataf&Linea è possibile portare gratuitamente bici pieghevoli non più grandi di un bagaglio a mano.

Stazioni, parola d’ordine “sicurezza”

RFI ha ultimato l’adeguamento delle stazioni con maggiore frequentazione con segnaletica orizzontale per separare i flussi dei passeggeri in entrata e in uscita e per garantire, sui marciapiedi, il distanziamento fra i viaggiatori in arrivo e in partenza. A breve saranno adeguati ulteriori scali ferroviari. Oltre al potenziamento della segnaletica che indica i percorsi, le stazioni sono attrezzate con pannelli informativi e dispenser per gel igienizzante in prossimità dei binari.

Biglietti digitali e distanza a bordo

Tutti i biglietti e gli abbonamenti Frecce e InterCity sono nominativi, così come indicato dalle Autorità. Su Frecce e InterCity, il distanziamento fra le persone è garantito da un nuovo criterio di assegnazione dei posti, oltre alla presenza di marker rossi sui sedili riservati al distanziamento personale. La nuova funzione di prenotazione dei posti, attiva sulle Frecce dal 10 marzo, garantisce infatti il rispetto delle distanze di sicurezza anti Covid, mantenendo invariato il comfort offerto ai viaggiatori. Inoltre, il posto dovrà essere prenotato anche da chi è in possesso di un abbonamento.

Misure per garantire il distanziamento ed evitare il sovraffollamento negli ambenti di stazione sono state adottate anche per biglietterie, FrecciaLounge, FrecciaClub e SalaFreccia così come la distanza personale è garantita sui treni regionali e sui mezzi Busitalia con marker rossi sui sedili non utilizzabili. Al momento, non è consentito viaggiare in piedi.

Igiene e mascherina

Le stazioni e i treni sono periodicamente sanificati con interventi di pulizia specifici mentre le sale d’attesa sono chiuse per rispettare il divieto di assembramento e le distanze di sicurezza definite dai decreti governativi. Le stesse attività sono state eseguite anche per biglietterie, self service, FrecciaDesk, FrecciaLounge, FrecciaClub e SalaFreccia.

I moderni strumenti utilizzati da Fs e dalla controllata Trenitalia garantiscono un’igiene ancora più profonda di sedili, bagagliere, tavolini e di tutte le superfici a contatto con i passeggeri. Interventi particolari sono dedicati alla pulizia e sanificazione degli impianti di climatizzazione dei treni, all’installazione di dispenser di gel disinfettante per mani nei bagni e nei vestiboli dei convogli e all’igienizzazione di superfici e ambienti durante le soste più lunghe dei treni in stazione. A bordo dei Frecciarossa e Frecciargento un servizio di accoglienza consegna ai passeggeri un safety kit gratuito (mascherina, gel igienizzante per mani, guanti in lattice, poggiatesta monouso e una lattina di acqua). Inoltre, inquadrando con lo smartphone il QR code posizionato sui tavolini di Frecciarossa e Frecciargento i passeggeri possono visualizzare le informazioni sulle attività e i processi di pulizia e sanificazione attivati da Trenitalia.

Condividi questo articolo