Commenti all'articolo “Io falsario? Ti querelo”. Lo scontro Meluzzi-Parenzo sui migranti

Torna all'articolo
Avatar
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Orlo
Orlo
4 Maggio 2019 11:19

Quanto tempo televisivo gettato alle ortiche,caro Porro.
Affronta la problematica della Consulta,ormai l’unico domus incontrastato del panorama politico italiano,sarebbe un’ottima propaganda liberale.
Se propio,propio nn te la senti di fare una esegesi di quello che tu indichi come tuo orizzonte culturale,perlomeno incrementa i dibattiti “conservatori” mettendo nell’agorá ottimati della statura di un Bruno Guerri,o Buttafuoco innestati in dibattiti fecondi con antagonisti del livello di un Franco de Benedetti o un Giannino.
Delle querelle tra pari grado dello status quo,nn me ne fotte na sega.
Ovviamente parlo per me.

Mario
Mario
4 Maggio 2019 10:49

Parenzo è palesemente un cretino in mala fede, finanziato non si sa da chi (soros?).
Ma attenzione che questo squallido personaggio forse può giovare a chi la pensa diversamente da lui (tutti) perché provoca una naturale rabbia nei suoi confronti. Tra l’altro questo imbecile (insieme a suo fratello gad), nuoce al buon nome del suo glorioso popolo.
Mario Schenone

Domenico
Domenico
3 Maggio 2019 21:16

Ma quando una vera destra, laica e liberale non ‘liberal’.Perche’ invitare personaggi estremi per polemiche inutili.Andare avanti e portare avanti una idea.Stop.Senza confronti inutili, buoni soltanto ad aumentare l’analfabetismo civile e delle idee.Domenico

Paolo
Paolo
3 Maggio 2019 1:57

Questa dato dei 5 milioni di poveri, su cui tra l’altro non pochi sociologi ‘di sinistra’ ci han costruito una carriera negli ultimi tempi – con un certo scetticismo degli economisti ‘liberali’ -, sarebbe forse il caso di riconsiderarlo alla luce del numero di richiedenti il ‘reddito di cittadinanza’.