Commenti all'articolo Israele pronto ad abolire le mascherine all’aperto

Torna all'articolo
Avatar
guest
25 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
marco
marco
2 Aprile 2021 15:25

La museruola-bavaglio all’aperto è un’idiozia totale, e anche al chiuso è discutibile. Non c’è uno straccio di prova che dica che i paesi che ne hanno fatto un uso massiccio ne abbiano avuto un beneficio proporzionato e verificabile. L ‘unico argomento a favore è il classico “senza sarebbe peggio”, che è quanto di più dogmatico e ascientifico ci possa essere. Andrebbe eliminata subito, anzi non avrebbe nemmeno dovuto essere presa in considerazione. Fondamentalmente è fatta per essere usata in situazioni particolarmente rischiose in ambito sanitario, e lì avrebbe dovuto restare confinata.
Mi sembra soprattutto un simbolo, per ricordare a tutti continuamente che il virus è un babau mai visto nella storia e che le chiusure sono giuste. Se poi la gente a causa delle chiusure rischia la fame o muore d’altro, amen.

alessandro
alessandro
2 Aprile 2021 14:25

In pratica, anche in Israele hanno capito che, le cose stanno cosi: Un rabbino anziano Haredi ha dato il suo sostegno a una potenziale alleanza del governo israeliano con il partito della Lista Araba Unita, che ora è diventato un potenziale ALLEATO dopo le inconcludenti elezioni israeliane di marzo. Chaim Kanievsky, che è considerato un’autorità di spicco nella comunità ebraica ortodossa, ha dato una risposta affermativa quando è stato chiesto dal giornale israeliano News 12 sulla possibilità che la destra israeliana formi una coalizione con i partiti arabi israeliani. Il 93enne ecclesiastico e leader spirituale del partito del giudaismo della Torah Unita ha sottolineato che le comunità ultraortodosse e arabe erano simili in molti modi. I partiti arabi avevano maggiori probabilità di trovare un terreno comune con gli israeliani religiosi su questioni come la secolarizzazione ei valori della famiglia, il che li avrebbe resi un alleato migliore nel “preservare la tradizione ebraica” rispetto alle forze politiche di sinistra del paese. La quarta elezione in soli due anni si è tenuta in Israele il 23 marzo, ma non è riuscita a superare la situazione di stallo politico del paese, lasciando l’80% degli elettori insoddisfatto, secondo un recente sondaggio di Channel 13. Né i partiti ebraici di destra e religiosi che sostengono Benjamin Netanyahu né il blocco dei sei partiti di centro… Leggi il resto »

Luca Beltrame
Luca Beltrame
2 Aprile 2021 6:58

Ce ne frega, perché ci sono dei dati che mostrano l’efficacia del vaccino.

33 parole. Utili: 0. Continui pure.

Vittorio
Vittorio
1 Aprile 2021 23:03

:Ma che bello.
Possiamo gioire perché in un angolo del mondo si pensa di eliminare un comportamento che è completamente inutile e privo di basi scientifiche e imposto solo per fomentare la psicosi.

Una conquista.