in

La Canalis distrugge il politicamente corretto: “È follia”

Dimensioni testo

Grande Elisasbetta Canalis. La showgirl sarda non sceglie la via facile delle superstar in ginocchio per la nuova religione Lgbt. Niente foto con la manina pro ddl Zan, niente opinioni prêt à porter che sarebbe molto comodo sbandierare nel conformista showbiz planetario. La Canalis ha invece scelto le Instagram stories per una riflessione su una società condizionata dal “pensiero unico”, che ci censura “per il terrore di essere bollati come misogini, omofobi o razzisti”.

Elisabetta esprime una verità tanto semplice quanto rivoluzionaria, di questi tempi: “L’Italia è un Paese libero e così dovrebbe rimanere. L’Europa non deve omologarsi alle follie del politically correct“. Ma la Canalis si spinge oltre e critica direttamente il jet set, che sta “fomentando un bullismo collettivo spacciato per difesa dei diritti delle minoranze”. L’attrice e modella prosegue: “Togliere la libertà di una battuta, cancellare la storia perché certi simboli non possono appartenere al presente invece che spiegare attraverso la storia stessa perché e per come ci siamo evoluti, è come crearsi una visione del mondo basata su Google ed ascoltare chi urla più forte”.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
92 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Carlo Palma
Carlo Palma
19 Ottobre 2021 22:40

Brava! Solo descrive la realtà. Nel mondo un gruppo di filosofanti di sx, che, sfruttando la dilagante ignoranza del popolo, cercano di piegare la società ai loro interessi. Credo però che se domandassimo loro chi fossero ANTIGONE, SENECA, GIORDANO BRUNO o CARTESIO non saprebbero rispondere. La gente deve riprendere a ragionare e decidere le proprie sorti, acculturandosi e riconoscendo che un poco di greco, latino, filosofia, matematica, fisica, storia (quella vera e non quella che ci raccontano sui libri di scuola), ecc. aprono la mente e sono più utili dei social che educano gli utenti al volere di chi ne ha la gestione e la proprietà.

Giulio Cesare Trazza
Giulio Cesare Trazza
17 Giugno 2021 17:58

Elisabetta, condivido il tuo concetto espresso in maniera chiara e facilmente comprensibile. Mi permetto solo di usare al suo “dovrebbe” quando accenna alla libertà dell’Italia, “deve”. Per il resto, è fantastico.

giorgio
giorgio
16 Giugno 2021 17:05

ma adesso… se uno ha parere diverso da quei quattro stronzi… non può più parlare ?
viva la democrazia !

Ovidio Gentiloni
Ovidio Gentiloni
16 Giugno 2021 16:05

Che piacevole sorpresa. Brava Elisabetta!

Federico
Federico
13 Giugno 2021 19:48

..ora abbiamo capito perché ha mollato quell’allineato di Clooney. Brava Elisabetta.

Paolo Pagliaro
Paolo Pagliaro
13 Giugno 2021 14:39

Questa è veramente una bella sorpresa. Donna splendida, e si sapeva, risulta essere anche intelligente e coraggiosa.

Pier TS
Pier TS
13 Giugno 2021 13:02

Brava Elisabetta. E sempre bellissima

Gio
Gio
13 Giugno 2021 11:14

Hai ragione Elisabetta, tu si che sei un donna libera!