Commenti all'articolo La Cina insegna: così il lockdown uccide l’economia

Torna all'articolo
Avatar
guest
23 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
paolospicchidi@
17 Luglio 2022 17:45

Se un ET guarda la grandezza della Cina e degli USA si risponde che sono in grandezza abbastanza simile e che hanno anche un clima simile, se poi guarda la popolazione si accorge che in Cina ci vivono 1.4 miliardi di persone e che vivono mangiando riso e che invece negli USA ci vivono 300 milioni di persone mangiando hamburger.
Riso/hamburger è una semplificazione.
Senza approfondire sulla salute, sulla libertà ecc l’ET si risponderà che la Cina è più efficace nel dar da mangiare ai suoi cittadini. Se poi guarda i dati dei morti di Covid: segue..

Victor
Victor
17 Luglio 2022 13:23

Qualcuno lo vada a dire al ministro Speranza. Dite che è inutile, che quello non capisce niente di economia. E’ vero, se capisse qualcosa di economia non sarebbe un comunista.

armando
17 Luglio 2022 13:08

Vergogna! Un giornalista non dovrebbe dimenticare di aggiungere: “E così il Covid-19 uccide le persone, in particolare quelle fragili”!

Pico
Pico
17 Luglio 2022 9:58

Ah ora la Cina “insegna”: bene, bene!! Proprio una bella passerella di opinionisti da bocciofila. Se questa è la classe dirigente che deve sostituire i cialtroni attuali, siamo messi benino.

Pigi
Pigi
17 Luglio 2022 8:42

C’è un filo rosso tra lockdown e regime di Pol Pot in Cambogia, quello che fece morire di fame e di stenti circa un milione di cambogiani.
Ricordiamo che quel regime fu sostenuto dalla Cina comunista e dagli Stati Uniti. E combattuto dall’Unione Sovietica.
La patocrazia italiana aveva addirittura individuato nel lockdown il mezzo per arrivare ad una nuova società, il che richiama proprio le motivazioni dellì’autogenociԁio cambogiano.
Anche In Cambogia, il regime trovò appoggi tra le elites, come il principe Sihanouk.
Da noi il lockdown fu appoggiato da Berlusconi e dai suoi fedeli.

Pigi
Pigi
17 Luglio 2022 8:41

C’è un filo rosso tra lockdown e regime di Pol Pot in Cambogia, quello che fece morire di fame e di stenti circa un milione di cambogiani.
Ricordiamo che quel regime fu sostenuto dalla Cina comunista e dagli Stati Uniti. E combattuto dall’Unione Sovietica.
La patocrazia italiana aveva addirittura individuato nel lockdown il mezzo per arrivare ad una nuova società, il che richiama proprio le motivazioni dellì’autogenocidio cambogiano.
Anche In Cambogia, il regime trovò appoggi tra le elites, come il principe Sihanouk.
Da noi il lockdown fu appoggiato da Berlusconi e dai suoi fedeli.