La farsa della Cig

Condividi questo articolo


L’emergenza Coronavirus non è solo sanitaria, ma anche economica. Tanti gli imprenditori, i piccoli commercianti e le partite Iva che mi scrivono per informazioni. Altrettanti quelli che si sentono abbandonati dallo Stato. Per questo, ho deciso di dar voce a questa parte del Paese spesso lasciata sola.

Ciao Nicola, in riferimento alla drammatica situazione che stiamo vivendo, in cui lo Stato ha affermato di essere vicino alle aziende, mettendo in atto anche la possibilità di richiedere la Cassa Integrazione in deroga, ti comunico che la stessa è stata richiesta dal Sig, P. R., titolare della tipografia Industria Grafica xxx srl di Parabiago (MI).

Oggi è stato contattato dai sindacati che gli hanno chiesto se può anticiparla lui in quanto non ci sono abbastanza soldi per tutti. Ma stiamo scherzando??? Stiamo parlando poi di un’azienda che da venti anni a questa parte non ha mai chiesto questo tipo di provvedimento.

Ti prego se in qualche modo puoi aiutare le aziende divulgando questa notizia, perché quello che ci sta dicendo lo Stato, sono solo una massa di bugie e si rischia che tante aziende saranno costrette a chiudere.

Buona giornata. Eleonora

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


17 Commenti

Scrivi un commento
  1. La cassa integrazione guadagni in deroga è concessa dalle Regioni. Regioni che, pur avendo predisposto quanto necessario, ancora non accettano domande, essendo in attesa dei provvedimenti di assegnazione delle risorse da parte del Min. Lavoro. La Cig in deroga non prevede l’anticipazione del datore di lavoro, ma il pagamento diretto da parte dell’INPS, quale soggetto erogatore. Vorrò vedere i tempi necessari da parte dell’INPS per il pagamento, che verrà sommerso di richieste tra ordinaria e deroga. Nella migliore delle ipotesi riscuoteranno a maggio.

  2. Perché non posso prendere la cig se regolarmente assunto in data 02 03 2020 e non avendo altre fonti di guadagno. Devo morire di fame

    • se hai un datore di lavoro serio, ti manda in ferie negative per poi recuperarle al momento giusto che potrebbe essere anche in agosto quando, se Dio vorrà, molti recupereranno le settimane perse adesso.

  3. buon giorno , non riesco a capire se si possono sospendere gli interessi sui fidi bancari alle società , calcoli che non versando più incassi , la posizione debitoria sul fido rimane stagnante e gli interessi corrono

    grazie

    saluti

  4. Purtroppo la cig funziona così. I soldi non sono immediatamente. Nella crisi del 2008, l’abbiamo utilizzata per fare un cuscino negli anni successivi ai nostri dipendenti, non credendo affatto che la crisi fosse solo di 6 mesi. Purtroppo è uno strumento dove i sindacati traggono un introito economico.

  5. MA PENSATE CHE VERAMENTE SI VUOLE DARE SOLDI ALLE PERSONE?

    COME AL SOLITO SARANNO RICHIESTI UNA SERIE DI REQUISITI IN MODA TALE CHE I SOLDI LI RICEVERANNO SOLO IL 10 % DEGLI AVENTI EFFETTIVAMENTE DIRITTO.

    VEDI IL REDDITO DI CITTADINANZA: CHE SENSO HA DETRARRE DELL’IMPORTO PREVISTO QUEL POCO CHE HAI GUADAGNATO NEL 2018?

    LE PERSONE NORMALI QUEL POCO CHE RIESCONO A GUADAGNARE LO SPENDONO PER VIVERE E NON PER CONSERVARLO PER GLI ANNI SUCCESSIVI.

    QUALCUNO AL GOVERNO FORSE VIVE NEL PIANETA MARTE

  6. Buonasera Nicola anche la mia azienda usufruirà della FIS prima ci hanno detto che avrebbero anticipato loro ora sarà L’INPS a pagare con quali tempi…..e si continua a aprile maggio come vanno avanti le.famiglie l’INPS nn può reggere tale situazione e i soldi nn ci sono…

    Si dovrebbe fare come la Danimarca che pagherà l80% dei stipendi forse pure l’Inghilterra Antonio

  7. È tutta una presa in giro come i 25 miliardi che nessuno vedrà mai a fine aprile avremo il fallimento di tante aziende

  8. Grazie ai 5 stelle altri 3 MILIARDI ad Alitalia. Cercano di assicurarsi le poltrone in vista delle prossime al 2023.

  9. Albert Nextein.

    Verissimo ma i soldi servono per comperare i voti.

    Poi i debiti li pagheranno quelli che verranno dopo.

    Questi a loro volta faranno altri debiti e così via.

    Il problema sono gli Italiani che si fanno comperare con i soldi.

    Il politico cerca il consenso e lo trova spendendo i nostri soldi.

    Il problema sono gli elettori che creano le regole secondo le quali il politico agisce.

    Non ne verremo mai fuori !

  10. Buongiorno Nicola, la stessa cosa è stata detta anche a noi, l’unica differenza è che i sindacati ci hanno detto che sarebbe meglio che la big la anticipiamo noi come azienda per tre in modo che i dipendenti ricevano tutti i mesi lo stipendio invece che dopo due mesi dall’Inps e che dopo andremo a recuperare questi soldi facendo i conguagli……ma le sembra corretto??? probabilmente se la cosa va avanti mesi falliremo prima di poter fare questi conguagli. Grazie ciao

    • Visto che i decreti emanati dal duo indefinibile, sono la conseguenza della loro confusione mentale ed impreparazione, posso dirle che in questi giorni anch’io sto preparando i dati per la richiesta della cig in deroga. Premesso che per adesso vale dall’ultima settimana di febbraio alla data di oggi, il datore di lavoro anticipa sì gli importi ma, entro il sedici del mese successivo, li detrae dai contributi ordinari riguardanti le retribuzioni erogate nel periodo di cui sopra. Almeno per adesso quindi non c’è ancora un flusso finanziario negativo per i datori. Cambierebbe se, anche dal 25/03 a ???, ci fossero settimane senza retribuzioni ma solo di cig; in questo caso i datori andranno in sofferenza per anticipare importi che recupereranno solo quando erogheranno normali retribuzioni. La speranza è che la cosa duri il meno possibile, ovviamente; nel caso opposto comunque i sindacati non possono tentare di obbligare i datori ad anticipare quello che la cassa aziendale non ha. I lavoratori quindi riceverebbero direttamente da INPS la cig coi tempi canonici (parliamo di mesi ovviamente). Saluti GP

  11. Fino alla noia, ripeterò che l’italia è un paese povero.

    Non ci sono soldi, perchè i governi succedutisi negli ultimi 50 anni circa hanno dilapidato fortune immense , riducendo i quasi-cittadini a servi della gleba.

    La gente, mediamente ignorante ed opportunista, ha sempre richiesto più stato.

    E l’ha avuto, insieme alla miseria attuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *