in

La Florida: “Amnistia per chi ha violato le regole anti Covid”

Dimensioni testo

La Florida si era già distinta per la rispettabilissima, nonché sacrosanta scelta di non conculcare ogni libertà individuale nel nome di una presunta sicurezza sanitaria. Ma adesso, il governatore repubblicano, Ron DeSantis, è andato oltre. E ha lanciato una sorta di amnistia per tutti i cittadini dello Stato che siano stati sanzionati per aver violato le norme anti Covid, come l’obbligo di indossare la mascherina e di mantenere la distanza interpersonale.

DeSantis lo ha promesso durante un’intervista a Fox news, in cui si stava discutendo il caso dei due gestori di una palestra, sui quali pende un procedimento penale perché hanno rifiutato di applicare le norme sul distanziamento nei loro locali. Certo, il buon senso suggerisce di osservare delle precauzioni antivirus, non c’è dubbio. Ma ciò non significa per forza che i poteri pubblici debbano vessare i cittadini.

Ed è proprio questo il nocciolo del ragionamento del governatore: “Le questioni relative alla sanità dovrebbero essere dei consigli. Non dovrebbero essere punitive”. Soprattutto, nessuno dovrebbe essere arrestato (com’è capitato ai gestori della palestra). Noi siamo stati più fortunati: si rischiano solo 400 euro di multa. Ma l’atteggiamento che ha lo Stato nei nostri confronti, si sa, non è improntato al rispetto, bensì al sospetto. E alla mania di controllo.

Bravo DeSantis, che accompagna la Florida verso l’uscita dalla pandemia con un bel gesto di riconciliazione con cittadini che hanno già subito e sopportato troppo.