La Meloni si divora Saviano

Condividi questo articolo


Nei giorni scorsi il guru della sinistra, Roberto Saviano si è scagliato contro Matteo Salvini e Giorgia Meloni sostenendo che “se avessero avuto prudenza e intelligenza oggi avrebbero in mano il Paese; se invece di urlare al regime sanitario, se invece di sposarsi a negazionismi più o meno legittimi, avessero al contrario spinto per avere maggiore prudenza, oggi potrebbero parlare”. Per poi rincarare la dose additandoli come “i maggiori responsabili di quello che sta accadendo“. 

Ieri sera, ospite a Quarta Repubblica, Giorgia Meloni ha risposto allo scrittore senza mezzi termini. Ecco l’estratto.

Dalla puntata del 16 novembre 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


5 Commenti

Scrivi un commento
  1. parò non basta scrivere di delinquenza organizzata (oramai sappiamo tutto di delinquenza organizzata soprattutto la gente che vive su quei territori) quello che serve sono giornalisti, che oltre ad andare nei talk show a descrivere un fenomeno delinquenziale, mafioso ecc., – facciano inchieste serie che dimostrino i legami, intrecci, rapporti tra delinquenza e politici con fatti, dati, carte come fece Giancarlo Siano e tanti altri giornalisti. Sono Campana e non mi sembra che nei suoi interventi, oltre a raccontare fatti già accaduti ci siano prove che inchiodino politici, di destra e sinistra (perché la delinquenza organizzata non fa differenza tra destra e sinistra…)

  2. La differenza tra Saviano e i politici ( specie di destra ) è che Saviano da anni scrive a getto continuo di delinquenza organizzata, mentre i politici mettono in lista e fanno eleggere molti delinquenti organizzati.
    Non a caso la destra detesta Saviano e Porro l’ha ampiamente dimostrato.

  3. Meloni ha ragione quando tiene a marcare una differenza tra lei e Salvini. Perchè è stato Salvini a cavalcare strumentalmente il Covid per ragioni elettoralistche di bassissima lega, è stato Salvini a fare il vergognoso convegno al Senato con Sgarbi, è stato Salvini a pagare, sondaggi alla mano, la serie infinita di errori cominciata al Papeete e accelerata ai tempi del Covid. E sarà Meloni a superare presto Salvini almeno nei sondaggi. Perchè poi si sa, la destra italiana una cosa è nei sondaggi ( che infatti i giornali della destra strombazzano in modo inverosimile ), un’altra cosa è nelle urne. Salvini ha esaurito la sua parabola da tempo ormai in fase discendente, Meloni appare più intelligente e coerente del padano ( non è che ci voglia poi molto … ), vedremo come si comporterà in futuro Meloni, sperando che qualcuno le consigli di moderare, per quanto le è possibile, l’inflessione dialettale ( lo dico da romano ) e, sempre possibilmente, le urla e l’atteggiamento che spesso fa pensare al film “L’esorcista”.

    • Vice Saviano Pontifex maximus, hai scritto una caterva di stupidaggini tra le quali spícca, per procurata ilarità, la faccenda dell’inflessione dialettale, dalla quale si evince che per quanto riguarda la storia sei uno dei tanti ciucci, un ridicolo φαῦλος πολυήκοος δοξόσοφος. Se risparmi il fiato e le falangi per qualche tempo puoi persino migliorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *